L'esultanza dei giocatori del Sorrento durante la gara contro il San Giorgio
L'esultanza dei giocatori del Sorrento durante la gara contro il San Giorgio
L'esultanza dei giocatori del Sorrento durante la gara contro il San Giorgio (fonte: pagina Facebook Sorrento calcio 1945)

Sorrento-San Giorgio 3 a 1: i costieri ritrovano i tre punti

Ultimo aggiornamento:

Dopo quattro gare senza vittoria il Sorrento torna a sorridere. Derby vinto in rimonta grazie alla doppietta di Iadaresta e alla prima rete rossonera di Rizzo. Il San Giorgio resta in dieci, lotta, ma non basta.

Il Sorrento ritrova il proprio stadio, i propri tifosi e la gioia della vittoria. Per la nona giornata del campionato di Serie D, Girone H, i rossoneri hanno ospitato il San Giorgio, fermo nella parte bassa della classifica e ancora a secco di trionfi. Il risultato finale è stata una netta affermazione da parte dei padroni di casa, che battono 3 a 1 i granata in rimonta.

Nel giorno di Halloween ci hanno pensato Iadaresta, autore di una doppietta, e Rizzo ad evitare “scherzetti” da parte degli uomini di mister Romaniello, andati inizialmente in vantaggio con Mancini. Addolcire la domenica dei tifosi rossoneri era certamente il modo migliore per dimenticare le quattro precedenti partite, scarne di gol e successi. Il Sorrento conferma così il proprio stato di crescita settimana dopo settimana.

SORRENTO vs SAN GIORGIO: la cronaca

1° TEMPO

In vista del derby Cioffi deve fare i conti con diverse defezioni, tra infortuni e squalifiche. Cacace resta fermo dopo il rosso rimediato a Molfetta, Rizzo viene lanciato nuovamente nella mischia insieme a Mansi e Acampora. Diop sostituisce De Marco a centrocampo, confermata la coppia d’attacco Cassata-Gargiulo.

Il Sorrento gioca un buon primo tempo, iniziando a spingere sin dai primi minuti. Sfortunato al 4’ Gargiulo, tra i migliori in campo, che becca subito il palo interno con un bel mancino. Al 9′ prima conclusione San Giorgio, tiro alto di Mancini.

Sono i rossoneri a fare la partita, con un giro palla veloce e fluido. Gli ospiti dal canto loro non si risparmiano, recuperano diversi palloni e provano ad equilibrare le gerarchie. Al 21′ è ancora Gargiulo a minacciare Bellarosa con il sinistro, alto non di molto sulla traversa.

Al primo vero affondo il San Giorgio riesce però a beffare i costieri. Difesa sorrentina in confusione, Mansi fa buona guardia su Ruggiero ma il pallone ritorna in area sui piedi di Mancini, assistito dalla sponda di testa di Greco. Il numero 10 granata batte Volzone e manda in vantaggio i suoi al 26’.

Il Sorrento prova subito a scrollarsi dalla doccia fredda, lancio lungo per Rizzo che prova da posizione defilata e trova la respinta sicura di Bellarosa, sulla ribattuta il pallone finisce in curva. Il difensore rossonero si fa rivedere al 31′, quando di testa sulla punizione battuta dalla destra da Cassata per poco non trova lo specchio a botta sicura. Dopo diversi minuti di equilibrio, al 40′ Acampora si avventa sul pallone respinto dalla difesa granata con un tiro potente verso il primo palo, bloccato con sicurezza dal portiere.

Al 42′ c’è il primo episodio che cambia le sorti della gara. Navas, già ammonito, atterra La Monica al limite dell’area granata, l’arbitro estrae il secondo cartellino giallo e manda il centrocampista sotto la doccia. Prima del 45’ Gargiulo spreca clamorosamente il gol del pareggio, non riuscendo a trovare il tap-in vincente su calcio da fermo.

Dopo 2’ di recupero termina la prima frazione con il San Giorgio avanti per 0 a 1.

2° TEMPO

A trasformare totalmente il match è l’ingresso in campo di Iadaresta ad inizio secondo tempo. Da subentrato il bomber rossonero, che non aveva ancora segnato in campionato, rimonta il risultato con una doppietta.

Prove del gol al 53’, Gargiulo si invola sulla sinistra e crossa verso Iadaresta, bravo Bellarosa ad anticipare in volo. Dopo due minuti però l’estremo difensore granata nulla può sull’inzuccata del numero 20, servito da un assist al bacio di Rizzo.

Forti dell’uomo in più i rossoneri giocano nuovamente con tranquillità e senza pressioni. Al 67′ arriva il sorpasso sorrentino. Ancora Iadaresta, ancora di testa, lo splendido assist porta la firma di un illuminato Gargiulo.

I costieri provano allora a chiuderla. La Monica viene messo giù in area da Bonfini, penalty non assegnato ma molto dubbio. Al 76′ tentativo di Rizzo da fuori area su pallone respinto dalla difesa avversaria, il tiro è preciso ma centrale. Bellarosa si supera al 82’ su La Monica.

Il San Giorgio crolla sotto i colpi del Sorrento. Al 86’ il subentrato Procida prova il tiro-cross dal fondo, Bellarosa respinge, la palla persa dalla difesa propizia però la conclusione chirurgica rasoterra di Rizzo, che dopo l’assist segna la prima rete in rossonero siglando il 3 a 1. Sigillo definitivo su una prestazione da man of the match.

Gara che si conclude dopo 4’ di recupero, con i giocatori costieri che possono finalmente esultare sotto la curva insieme ai tifosi. Il risultato da fiducia in vista dei prossimi impegni di Coppa Italia (mercoledì 3 novembre contro il Galdiator) e campionato, con la trasferta a Nola di domenica 7 novembre.

TABELLINO

SORRENTO-SAN GIORGIO 3-1 (Mancini (SG) 26’, Iadaresta (S) 55’ e 67’, Rizzo 86’)

Sorrento (3-5-2): Volzone; Manco, Mansi, Acampora; Rizzo, La Monica, Virgilio, Diop (46’ Iadaresta), Romano (88’ Cesarano); Cassata (83’ Procida), Gargiulo. A disposizione: Del Sorbo, Ferraro, Sannino, Marciano, Selvaggio, Esposito. All: Cioffi

San Giorgio (3-5-2): Bellarosa; Cassese, Di Pietro (71’ Jammeh), Bonfini (71’ Raiola); Greco, Navas, Caprioli, Ruggiero (50’ Mercorella), Tribuno; Mancini (50’ Bertolo), Varela. A disposizione: Barbato, Mercorella, Di Franco, Strazzullo, Mazzeo. All: Romaniello

Arbitro: Emanuele Ceriello di Chiari

Assistenti: Gianmarco Spagnolo di Lecce e Giuseppe Rizzi di Barletta

Ammoniti: Navas (SG), Cassata (S)

Espulsioni: Navas (SG) al 42’ per doppia ammonizione.

Note: spettatori 500 circa, giornata autunnale.

Recuperi: 2’ p.t., 4’ s.t

Ascolta la WebRadio