Sorrento-Nola 2 a 0: Erradi e Badje archiviano la pratica bianconera

LEGGI ANCHE

I costieri si affidano alle reti dei giovani innesti del mercato invernale e restano aggrappati alla vetta, fermando l’arrembante team di mister Ferazzoli.

Il Sorrento va in serie positiva, e conferma il suo ottimo stato di forma battendo per 2 a 0 il Nola allo stadio Italia. Crisi finita dunque per i ragazzi di Maiuri, che sono riusciti a superare i bruniani grazie ai gol di Erradi e Badje. Il centrocampista ex Stabia ha timbrato il cartellino per la seconda volta consecutiva, dopo la rete valsa lo 0 a 3 in quel di Pomezia, mentre l’esterno gambiano ha potuto festeggiare la sua prima gioia in maglia rossonera.

La vittoria della venticinquesima giornata vale il terzo successo consecutivo per i costieri, che mantengono la propria porta inviolata da ormai quattro giornate. Numeri importanti, che dicono tanto su quanto questa squadra stia lottando per continuare a coltivare il sogno promozione, a nove giornate dalla fine del campionato e a due sole settimane dallo scontro diretto di vertice con la Paganese.

SORRENTO-NOLA: la cronaca

1° TEMPO

Il Sorrento ospita il Nola per un difficile derby. I bianconeri, forti di cinque risultati utili consecutivi, hanno totalmente riaperto la sfida salvezza nei bassifondi della classifica. Maiuri manda in campo una formazione rinnovata: Carotenuto prende il posto di Francesco Todisco come terzino sinistro, e viene sostituito da Erradi a centrocampo. D’Ottavi ritrova la titolarità nel tridente d’attacco, riposa Gaetani. Negli ospiti spiccano i nomi di Russo, ex rossonero, e dello scuola Napoli Palmieri.

Il primo tempo si apre con ritmi piuttosto blandi: le occasioni latitano su entrambi i fronti. La sfida si sposta subito sul piano della fisicità, tant’è che al 13’ la panchina bianconera è costretta al primo cambio a causa dell’infortunio di Castagna, colpito duro da La Monica. Il Sorrento si fa notare al 26’ con l’uno due tra D’Ottavi ed Herrera che porta alla conclusione a giro altissima del panamense, mentre i bruniani si rendono pericolosi al 28’ con una bella azione in velocità conclusa dal tiro in posizione defilata di Sparacello, su cui Del Sorbo interviene coi piedi.

Sono però i padroni di casa a prendere maggiore spazio in campo. Al 31′ occasione Sorrento su corner: Zizzania respinge con le mani, La Monica raccoglie e calcia trovando una deviazione, con la sfera che passa di poco esterna all’incrocio. I tempi sembrano maturi per un gol, che arriva puntualmente cinque minuti dopo. Al 36′ Erradi si avventa su Adorni recuperando la palla nella metà campo avversaria, arriva al limite e lascia partire un mancino che non lascia scampo a Zizzania.

I costieri, in fiducia, continuano ad attaccare dopo il vantaggio. A pochi minuti dall’intervallo l’occasione del raddoppio si palesa sui piedi di D’Ottavi. Pescato dal lancio di La Monica, il classe 2003 non riesce a leggere bene i tempi di gioco, facendosi recuperare da Russo che devia la conclusione in calcio d’angolo. Una prima frazione tutto sommato abbastanza equilibrata si conclude dopo due minuti di recupero, premiando la squadra di casa.

Resta aggiornato sul Sorrento Calcio con vivicentro.it

2° TEMPO

La partita ha però ancora molto da dire. Il Nola infatti rientra dagli spogliatoi con un buon piglio. Al 53’ i bruniani sono costretti ancora a difendersi: Petito avanza a grandi falcate sulla corsia mancina e riesce a servire D’Ottavi in area, che in caduta tocca la sfera e batte Zizzania, ma si vede negare il gol dal salvataggio di Piacente. Dopo questa chiara palla gol, il pallino del gioco passa però tra i piedi dei calciatori bianconeri, desiderosi di pareggiare i conti.

Ci prova prima Palmieri al 55’, assist di petto di capitan Sparacello e tiro che sfila a lato del palo. Poco dopo Piacente avanza a campo libero e sfrutta lo spazio per concludere col sinistro, con la palla che termina di poco alta sulla traversa. Al 70’ il destro potente dalla distanza di Gonzalez non impensierisce Del Sorbo, che blocca senza problemi. L’assedio nolano non frutta come sperato. I bruniani non riescono nemmeno a sfruttare il sanguinoso retropassaggio di Cacace verso Del Sorbo al 75’, con Ndiaye che si avventa sul pallone ma sbaglia il tocco, non riuscendo a superare il portiere rossonero.

Il Sorrento resiste, e beffa addirittura il povero Nola all’83’. Herrera va alla conclusione, Zizzania para in allungo, ma D’Ottavi si avventa sul pallone e serve l’assist al bacio per Badje, che sulla linea di porta deve solo spingere in rete. Il gambiano, entrato solo due minuti prima al posto di Simonetti, assicura così la vittoria per 2 a 0 ai suoi con la prima rete in maglia rossonera. C’è ormai solo da gestire per i costieri, anche se gli uomini di Ferazzoli, ormai sconfitti, concludono comunque la gara in attacco con grande orgoglio.

TABELLINO

SORRENTO vs NOLA 2-0

Marcatori: 35’ Erradi, 83’ Badje

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; G. Todisco, Cacace, Fusco, Carotenuto; La Monica, Herrera (88’ Bisceglia), Erradi (65’ Cuccurullo); D’Ottavi, Simonetti (81’ Badje), Petito (76’ Scala). A disposizione: Cervellera, Somma, Maresca, Gaetani, Gargiulo. Allenatore: Vincenzo Maiuri

NOLA (4-3-3): Zizzania; Valerio, Russo, Sepe, Piacente; Staiano (56’ De Martino), Castagna (13’ Adorni, 56’ Ruggiero), Gonzalez; Palmieri (67’ Manfrellotti), Sparacello, Ndiaye. A disposizione: Landi, Lucarelli, Cassandro, Franzese, Marzuillo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli

Arbitro: Mario Picardi di Viareggio

Assistenti: Pasquale Minichiello di Ariano Irpino e Sergio Balbo di Caserta

Ammoniti: D’Ottavi (S); Ndiaye, Staiano, Manfrellotti (N)

Calci d’angolo: 10-3

Recuperi: 2’ pt, 4’ st


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Conchiglioni ripieni, i cugini dei Cannelloni: un primo completo

Se cercate l'idea giusta per un primo piatto della domenica che non sia la solita Lasagna o i soliti Cannelloni o anche i Paccheri, i Conchiglioni Ripieni fanno proprio al caso vostro.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare