11.7 C
Castellammare di Stabia
domenica, Aprile 11, 2021

Sequestro di 8 kg. di sigarette di contrabbando al porto di Palermo (VIDEO)

Da leggere

Sequestro della GdF di Palermo di 8 kg di sigarette. Denunciati per contrabbando due tunisini in ingresso nel territorio nazionale

Sequestro di 8 kg. di sigarette di contrabbando al porto di Palermo

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo ha proceduto al sequestro al porto di Palermo di 8 kg. di sigarette di contrabbando occultate nei sedili, nel bagagliaio e nel vano motore di un’auto. Denunciati due tunisini in ingresso nel territorio nazionale.

Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo, unitamente ai funzionari del locale Ufficio delle Dogane, nel corso di due distinte attività ispettive svolte presso la cosiddetta area “Extra – Schengen” del locale porto – riservata ai controlli di persone, veicoli e merci provenienti dall’estero – hanno sequestrato 8 Kg di tabacchi lavorati esteri di contrabbando nei confronti di due cittadini tunisini appena sbarcati dalla nave “Catania” proveniente da Tunisi.

In particolare, l’attività info-investigativa svolta dai Finanzieri sulle liste passeggeri prima dello sbarco, basata sull’elaborazione di precisi alert di rischio, permetteva di selezionare, tra gli altri, i due passeggeri sospetti.

Nel corso del controllo, i Finanzieri, insospettiti dal comportamento tenuto dai passeggeri stranieri, approfondivano le ricerche all’interno dei veicoli sui quali viaggiavano, dove individuavano 28 stecche e 100 pacchetti di sigarette, per un peso complessivo di 8 kg, abilmente occultati nei sedili posteriori, nelle paratie del bagagliaio e nel vano motore delle auto.

I militari operanti procedevano con il sequestro preventivo dei generi di contrabbando, ai sensi dell’art. 321 comma 3 bis del c.p.p., nonché con la denuncia a piede libero dei responsabili alla locale A.G., per l’ipotesi di reato di cui al combinato disposto degli artt. 291-bis, 2° comma, e 293 del D.P.R. n. 43/73 (T.U.L.D.), ricorrendo la reiterazione dell’illecito depenalizzato ex art. 5 del D.Lgs. n. 8/2016.

Adduso Sebastiano

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio


Ascolta con un altro player
Winamp, iTunes Windows Media Player Real Player QuickTime

Sponsor

Ultime Notizie

- Pubblicità -