Sequestrati oltre 50 milioni ad alcuni membri della famiglia Spadafora
Sequestrati oltre 50 milioni ad alcuni membri della famiglia Spadafora

Sequestrati oltre 50 milioni ad alcuni membri della famiglia Spadafora

Guardia di Finanza, Cosenza: sequestrati oltre 50 milioni di euro a vari membri della famiglia Spadafora, affiliata ai Farao-Marincola. VIDEO

La Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, unitamente alla Procura della Repubblica di Catanzaro, nell’ambito di accertamenti economico-patrimoniali, ha disposto il sequestro di oltre 50 milioni di euro, a vari membri della famiglia Spadafora, affiliati d’elezione della cosca Farao-Marinicola, della Provincia di Crotone.

In particolare, l’operazione “Stige” della DDA di Catanzaro, ha riguardato le imprese degli Spadafora, così denominate: F.lli Spadafora S.r.l., la Spadafora legnami S.r.l. la “Famiglia Spadafora società semplice agricola” e le altre imprese individuali a loro intestate.

La famiglia Spadafora, governava col monopolio tipico della ‘ndrangheta, l’offerta di legname e prodotti derivati su tutto il territorio silano.

Forti dell’appartenenza alla ‘ndrina di San Giovanni Fiore e del terrore che questa spargeva da tempo, gli Spadafora avevano costituito un vero e proprio Cartello per il controllo mafioso sull’economia locale.

Per questi fatti, nello scorso Febbraio, gli Spadafora sono stati condannati dal Tribunale di Crotone a 60 anni di carcere complessivi. 20 al capo famiglia Luigi Spadafora, 14 a testa, per i figli coinvolti, Pasquale, Rosario ed Antonio, scontati i quali, verranno sottoposti ad un’ulteriore misura cautelare di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Il sequestro avvenuto oggi, è frutto di un lungo e complesso lavoro svolto successivamente dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Cosenza, i quali, diretti dalla DDA, hanno svolto ulteriori accertamenti patrimoniali nei confronti dei condannati, i quali mostravano un’impossibile sproporzione fra i redditi dichiarati ed il tenore di vita che questi mostravano anche col possesso di un vero patrimonio immobiliare, mobiliare e finanziario, accumulato negli anni.

Sono quindi stati posti sotto sequestro, 6 complessi aziendali, 23 immobili fra terreni e fabbricati, oltre a 60 automezzi unitamente a disponibilità finanziarie, fra le quali conti correnti, azioni, assicurazioni, buoni fruttiferi e libretti di risparmio.

Il nostro ringraziamento, possa raggiungere questi uomini e donne di valore, che ogni giorno cotrappongono la propria opera a quella dell’espansione delle mafie, le quali, contrariamente a quanto cercheranno di darvi a bere, sono sempre state ed ora più che mai, il cancro del nostro paese, grazie alla corruzione a tutti i livelli, che ci va dietro, distruggendo l’economia, la politica, la legalità ed ogni ideale di onestà ed equità…

Sequestrati oltre 50 milioni ad alcuni membri della famiglia Spadafora / Francesca Capretta / Cronaca Calabria

Ascolta la WebRadio