Sequestrati oltre 50 milioni ad alcuni membri della famiglia Spadafora

La famiglia Spadafora, governava col monopolio tipico della 'ndrangheta, l'offerta di legname e prodotti derivati su tutto il territorio silano.

Guardia di Finanza, Cosenza: sequestrati oltre 50 milioni di euro a vari membri della famiglia Spadafora, affiliata ai Farao-Marincola. VIDEO

La Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, unitamente alla Procura della Repubblica di Catanzaro, nell’ambito di accertamenti economico-patrimoniali, ha disposto il sequestro di oltre 50 milioni di euro, a vari membri della famiglia Spadafora, affiliati d’elezione della cosca Farao-Marinicola, della Provincia di Crotone.

In particolare, l’operazione “Stige” della DDA di Catanzaro, ha riguardato le imprese degli Spadafora, così denominate: F.lli Spadafora S.r.l., la Spadafora legnami S.r.l. la “Famiglia Spadafora società semplice agricola” e le altre imprese individuali a loro intestate.

La famiglia Spadafora, governava col monopolio tipico della ‘ndrangheta, l’offerta di legname e prodotti derivati su tutto il territorio silano.

Forti dell’appartenenza alla ‘ndrina di San Giovanni Fiore e del terrore che questa spargeva da tempo, gli Spadafora avevano costituito un vero e proprio Cartello per il controllo mafioso sull’economia locale.

Per questi fatti, nello scorso Febbraio, gli Spadafora sono stati condannati dal Tribunale di Crotone a 60 anni di carcere complessivi. 20 al capo famiglia Luigi Spadafora, 14 a testa, per i figli coinvolti, Pasquale, Rosario ed Antonio, scontati i quali, verranno sottoposti ad un’ulteriore misura cautelare di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Il sequestro avvenuto oggi, è frutto di un lungo e complesso lavoro svolto successivamente dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Cosenza, i quali, diretti dalla DDA, hanno svolto ulteriori accertamenti patrimoniali nei confronti dei condannati, i quali mostravano un’impossibile sproporzione fra i redditi dichiarati ed il tenore di vita che questi mostravano anche col possesso di un vero patrimonio immobiliare, mobiliare e finanziario, accumulato negli anni.

Sono quindi stati posti sotto sequestro, 6 complessi aziendali, 23 immobili fra terreni e fabbricati, oltre a 60 automezzi unitamente a disponibilità finanziarie, fra le quali conti correnti, azioni, assicurazioni, buoni fruttiferi e libretti di risparmio.

Il nostro ringraziamento, possa raggiungere questi uomini e donne di valore, che ogni giorno cotrappongono la propria opera a quella dell’espansione delle mafie, le quali, contrariamente a quanto cercheranno di darvi a bere, sono sempre state ed ora più che mai, il cancro del nostro paese, grazie alla corruzione a tutti i livelli, che ci va dietro, distruggendo l’economia, la politica, la legalità ed ogni ideale di onestà ed equità…

Sequestrati oltre 50 milioni ad alcuni membri della famiglia Spadafora / Francesca Capretta / Cronaca Calabria

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE