Sassuolo-Napoli, Calzona: “Osimhen e Kvaratskhelia sono speciali”

LEGGI ANCHE

Una prima vittoria bella e soprattutto convincente. Dopo ben due pareggi, arriva la prima vittoria di Francesco Calzona sulla panchina del Napoli. L’allenatore azzurro si gode il successo dei suoi maturato contro il primo Sassuolo di Bigica per ben 6-1. Una vittoria dettata in particolare da Victor Osimhen e da Kvicha Kvaratskhelia, autori rispettivamente di una tripletta e di una doppietta. “Osimhen sta tornando ai suoi livelli – spiega Calzona ai nell’intervista a DAZN dopo Sassuolo-Napoli –. La Coppa d’Africa è stata molto dura per lui che ora sta provando a ritornare nella condizione migliore, così come Kvara che ha dimostrato quanto vale. Entrambi erano in difficoltà, anche se per motivi diversi, ma nessuno ha mai fatto polemica: sono ragazzi importanti per me”.

Sassuolo-Napoli, l’intervista di Calzona: “Io come Spalletti? Impossibile”

Un successo che, sotto un certo aspetto, ricorda il Napoli di Spalletti, anche se Calzona preferisce non esagerare: “Quanto fatto da Spalletti è un calcio ineguagliabile. Io cerco solo di proporre un calcio semplice e ordinato e c’è ancora tanto da migliorare”. E chissà che questa partita non possa essere quella giusta per una possibile rimonta verso la qualificazione in Champions League: “Ora abbiamo di fronte un calendario molto importante nel quale abbiamo l’obiettivo di fare più punti possibili e cullare un minimo di speranza. Noi ci proviamo, poi vediamo dove arriveremo”.

Non solo l’amore di Kvara e di Osimhen

Oltre a Osimhen e Kvara, a sorprendere Calzona c’è anche Raspadori, con un episodio in particolare che ha già stupito l’allenatore azzurro: “Devo dire che mi ha stupito, in primi perché contro il Barcellona, quando gli ho chiesto dove si trovasse meglio, mi disse: ‘Dove tu hai bisogno’”. Discorso diverso, invece, per quel che riguarda Juan Jesus, colpito da tante critiche dopo la sfida pareggiata contro il Cagliari: “Sono davvero dispiaciuto per gli attacchi nei suoi confronti: il gol contro il Cagliari è l’insieme di ben cinque errori, non solo il suo. Lui ama Napoli e il Napoli: mi sta aiutando davvero tanto” ha concluso l’allenatore azzurro.


Futuro Remoto Juve Stabia: esperienza verso freschezza, il rinnovo di Andreoni

Terzo appuntamento con la rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”
Pubblicita

Ti potrebbe interessare