Sassuolo-Napoli 1-6, triplo Osimhen e doppio Kvaratskhelia

LEGGI ANCHE

Due volte Kvaratskhelia, ben tre volte, invece, Victor Osimhen. Il Napoli di Calzona, che centra la sua prima vittoria sulla panchina azzurra, riparte dai suoi fedelissimi battendo per 6-1 il Sassuolo. Esordio da dimenticare, invece, per Bigica che ha debuttato sulla panchina neroverde, a seguito dell’esonero arrivato nella giornata di domenica ai danni di Dionisi.

Una partenza non facile

La sfida, però, non inizia nel migliore dei modi per gli azzurri. A sbloccarla, infatti, è proprio il Sassuolo con un destro perfetto al limite dell’area da parte di Racic. I neroverdi passano in vantaggio e per il Napoli tutto sembra esser pronto per un’altra partita difficile, sulla stessa linea d’onda di quella vista contro il Cagliari. E, invece, no. Gli azzurri ci provano, crescono e riescono subito a trovare la rete del pareggio con una bella triangolazione che porta al destro di Rrahmani che batte Consigli e fa 1-1. Subito dopo, si scatena Osimhen. Il nigeriano ha numeri paurosi: nessuno come lui con la maglia azzurra. Da quado è tornato dalla Coppa d’Africa, ha segnato ben 5 gol in 3 partite. Numeri che parlano super chiaro. Osimhen segna prima il gol del 2-1 al 31’, poi, dieci minuti dopo, realizzare il 3-1 che chiude il rimo tempo.

Nel secondo tempo c’è il dominio Napoli: contro il Sassuolo finisce 6-1

E nella ripresa, Sassuolo-Napoli non cambia la propria musica. Il direttore d’orchestra è sempre Osimhen che, non contento della doppietta, sale in cattedra e trova la rete per 4-1, nonché tripletta e pallone a casa. Sembra ormai letteralmente fatta, ma questa volta Osimhen lascia spazio al suo assistito Kvaratskhelia. Il georgiano, dopo tanti tentativi non andati a buon segno, finalmente riesce a tornare al gol e lo fa sia al 51’ che al 75’. Doppietta per lui e Napoli che chiude i conti contro un Sassuolo in piena crisi: al Mapei Stadium finisce 6-1. Un successo, il primo di Calzona, che si spera possa dare al Napoli la giusta spinta per poter ripartire, dopo un’annata fatta di pochi alti e di tanti bassi.


Futuro Remoto Juve Stabia: esperienza verso freschezza, il rinnovo di Andreoni

Terzo appuntamento con la rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”
Pubblicita

Ti potrebbe interessare