Santoro: vincere è difficile ma non impossibile per la Virtus Stabia

LEGGI ANCHE

Francesco Saverio Santoro, Presidente della Virtus Stabia, è intervenuto nel corso del programma “Juve Stabia Live Talk Show” che va in onda ogni giovedì dalle ore 21:00 sui canali social ViViCentro.

Le dichiarazioni di Francesco Saverio Santoro, presidente della Virtus Stabia, sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

Francesco Saverio Santoro, ospite della settima puntata di questa stagione di Juve Stabia Live, dichiara: “Innanzitutto essendo un giovane ma anziano tifoso della Juve Stabia, sono cresciuto al Menti e ho visto la squadra in tutte le salse. Vedere la prima squadra di Castellammare iniziare così bene, con il botto, facendo vedere un bellissimo gioco, è una soddisfazione mia come tifoso, ma di tutti i tifosi che fanno sacrifici per vedere la propria squadra e seguire la propria passione.

Immagino la Società quanti sacrifici fa per mantenere, contro tutto e tutti, la squadra. Complimenti a chi ha instaurato questa squadra perché anche l’ambiente è sano e si respira un’aria positiva. In base anche alle mie esperienze calcistiche, so che il gruppo è essenziale, senza gruppo nulla è possibile. Complimenti, dunque anche al Mister, caratteristico, ma in grado di mantenere tutti uniti!.“

Santoro sulla Virtus Stabia prosegue: “Sicuramente alla Virtus il pareggio con l’Agerola sta un po’ stretto. Abbiamo provato a costruire una squadra che deve cercare di vincere. Mi danno tutto ma possono fare ancora un po’ di più. Bisogna uscire dal campo fieri di aver dato il massimo. Quando abbiamo costruito questa squadra e abbiamo vinto, ci siamo detti che la Squadra era pronta a costruire.

Il pareggio del derby è stato un po’ amaro, anche i ragazzi si sono dispiaciuti molto. Faremo meglio nonostante il Campionato sia difficilissimo! In realtà voglio ringraziare il Direttore Ingollingo che ha sposato il progetto Virtus dall’inizio e mi è vicino in tutti i momenti difficili. Non puntiamo alla salvezza, cerchiamo in tutti i modi di fare bene.

E’ un passaggio verso il dilettantismo importante. Vincere è difficilissimo, c’è bisogno che tutti gli astri si uniscano, ma non è impossibile! Chiedo sempre ai miei ragazzi di impegnarsi al massimo. Ho rabbia dentro che spero di trasmettere ai miei giocatori.

Ho lasciato lavorare il Mister che stimo tantissimo. Sabato sono sicuro di portare un risultato positivo a casa, una partita maschia. I giovani sono il cuore pulsante dello sport. Quando siamo partiti due anni fa abbiamo pensato di dare spazio alla prima squadra per poi concentrarci sui giovani. Vogliamo creare una cloud sui giovani, dare una mano ad investire sui giovani, il futuro sportivo di tutti!”. 

 


Da Riva nuovo rinforzo per il centrocampo della Juve Stabia

Da Riva sarà un altro centrocampista della Juve Stabia fino a giugno 2025.  Come già preannunciato dalla nostra redazione, è di oggi l’ufficialità per...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare