Sampdoria 2-2 Inter, le pagelle: che gol di Dimarco! Augello con personalità

LE PAGELLE DI SAMPDORIA – INTER – Si chiude con il punteggio di 2-2 la sfida di Marassi. Dzeko meglio nel primo tempo, poi scompare. Dimarco e Lautaro i migliori dell’Inter. Augello e Bereszynski inventano. Che sfortuna per Sensi!

Sampdoria 2-2 Inter, le pagelle

Partita divertente, quella di Marassi tra Inter e Sampdoria. La squadra di Inzaghi si porta avanti ben due volte, ma i blucerchiati rimontano in entrambe le occasioni. Questa volta i cambi non pagano per i nerazzurri. Sensi, sfortunato, si infortuna e abbandona il campo, lasciando i suoi in 10 uomini. Ecco le pagelle di Sampdoria – Inter.

Sampdoria

Audero 6: sul gol di Dimarco non può davvero nulla; troppo solo invece Lautaro nel secondo gol. Per il resto del match è spettatore non pagante.

Bereszynski 6,5: nel primo tempo soffre la spinta di Dimarco e Perisic. Inizia la ripresa con una pennellata per Augello che vale il gol del 2-2.

Yoshida 6,5: difende bene su Dzeko e trova il gol del pareggio proprio grazie alla deviazione del bosniaco.

Colley 5: Lautaro gli sfugge sempre, anche in occasione del gol. Che ingenuità il fallo che porta al gol di Dimarco!

Augello 7: già nel primo tempo si mette in mostra con un cross che Thorsby spreca. A inizio ripresa segna un gol al volo da capogiro. (dal 78′ Murru SV)

Thorsby 5,5: in generale fa fatica per tutta la gara e rischia molto quando già ammonito fa interventi duri. Sotto porta è impreciso.

A. Silva 6: primo tempo così così, poi sale in cattedra nella ripresa. Fa a sportellate prima con Lautaro, poi con Correa. (dal 88′ Torregrossa SV)

Candreva 7: gioca contro la sua ex squadra con l’argentino vivo addosso. Mette in costante pressione Perisic e Dimarco, ma anche Darmian quando si sposta sulla fascia sinistra.

Caputo 5: praticamente non pervenuto. Prova qualcosina, ma è davvero troppo poco. Debutto amaro per l’ex Sassuolo.

Damsgaard 6: il talento c’è, la personalità anche. Oggi è mancata un po’ di cattiveria. Va vicinissimo al gol ma D’Ambrosio salva sulla linea. (dal 78′ Verre SV)

Quagliarella 5,5: si assenta dall’area di rigore, forse perché in difficoltà contro De Vrij e Skriniar. Non trova spazi e viene servito poco. (dal 68′ Askildsen SV)

All. D’Aversa 6,5: frena i Campioni d’Italia in una partita tosta. La sua “Samp” ha il grande merito di non mollare mai, nemmeno dopo il 2-1.

Inter

Handanovic 6: come il collega dell’altra squadra, può veramente poco sui due gol.

Difesa

Skriniar 6: va vicino al gol nel primo tempo con un colpo di testa. Per il resto si limita a difendere, anche se non è preciso come al solito.

De Vrij 6: in copertura è uno dei migliori, come sempre. Non trova le giuste linee in impostazione.

Dimarco 7: il gol è un gioiello che fa stropicciare gli occhi. In difesa sostituisce egregiamente Bastoni: sarà titolare anche in Champions? (dal 67′ Dumfries 6: qualche accelerazione di alto livello, poi si spegne)

Centrocampo

Darmian 5,5: una delle prestazioni meno brillanti da quando è all’Inter. Viene salvato da un Damsgaard non in giornata.

Barella 7: corre per 10, lotta, dribbla. Insomma, fa tutto lui. E fa anche di più: l’assist per Lautaro ne è la dimostrazione.

Brozovic 5,5: chiuso in gabbia dai centrocampisti blucerchiati. Trova pochi spazi e poche geometrie. Partita non da lui. (dal 54′ Vidal 5,5: piccolo passo indietro. Nel finale si innervosisce e fa qualche fallo di troppo.)

Calhanoglu 5,5: si dà da fare, ma non basta. Nel secondo tempo il suo tiro va fuori. Poteva fare meglio. (dal 68′ Sensi SV: si fa male dopo poco e decide di non uscire per non lasciare i suoi in 10, ma aggrava solo la situazione)

Perisic 5: soffre Candreva nel primo tempo e alla ripresa sbaglia una palla facile per Dzeko (dal 54′ D’Ambrosio 6: salva incredibilmente sulla linea un tiro di Damsgaard)

Attacco

Lautaro 7: non doveva giocare per via del jet lag, ma gioca e fa quello che sa fare meglio: segnare. Sono due gol in due partite. Non male. (dal 62′ Correa 6: ci prova ma non replica l’esordio di Verona)

Dzeko 5,5: dà una grande mano nel primo tempo grazie ai movimenti senza palla. Si spegne nella ripresa.

All. Inzaghi 5,5: questa volta i cambi non pagano. Una certa dose di sfortuna sta anche nell’infortunio di Sensi, che lascia la sua squadra in 10 per gran parte della ripresa.

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 05 Dicembre: Santi, ricorrenze e cenni storici di oggi

ACCADDE OGGI 05 Dicembre è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare. #accaddeoggi #almanacco #santi #ricorrenze #05Dicembre