Otranto: incantevole laghetto nasce da vecchia cava dismessa

Laghetto

Da una vecchia cava di bauxite dismessa nelle campagne di Otranto nasce un incantevole laghetto alimentato da una polla di acqua freatica

Otranto: incantevole laghetto nasce da vecchia cava dismessa

È una sorpresa trovarsi di fronte ad un cratere scavato nella rossa terra, circondato da una verde corona di pini che si specchiano in un laghetto di un blu di color zaffiro ineffabile.

Si tratta di una cava di Bauxite, dismessa negli anni ’70 e che una sorgente ha riempito di limpida acqua sorgiva. E facendo vivere una nuova vita a quello che si sarebbe potuto trasformare in una discarica, squallida e malinconica.

Per una volta la provvida natura ha colmato la violenza dell’uomo e ne ha creato un sito di incanto per l’uomo stesso e per tante specie animali, che qui hanno trovato rifugio ed accoglienza.

La terra rossa che circonda il laghetto è per sua natura ricca di materiale da cui si ricava alluminio. Ma in questo sito le quantità di minerale da poter estrarre si sono rivelate piuttosto scarse. E l’attività estrattiva non più conveniente.

Col risultato di aver regalato a questo angolo di Puglia, un gioiello paesaggistico impareggiabile. I colori sono mozzafiato. Il rosso ruggine dei calanchi si accoppia con l’azzurro dell’acqua a formare un intreccio che difficilmente si dimentica.

Prova ne sono le frotte di turisti che lasciando la macchina in un parcheggio lontano, si sobbarcano a percorrere lunghi sentieri polverosi, per poter ammirare una nicchia ecologica unica e rara. Che il passaparola ha fatto conoscere, contagiando tantissimi del desiderio di andare, quasi in processione, in questo magico specchio d’acqua. Che ricorda molto quei paesaggi fatati delle fiabe di una volta…

Otranto: incantevole laghetto nasce da vecchia cava dismessa// Carmelo TOSCANO/ Redazione Lombardia