Operazioni ad alto impatto della Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza ha recentemente svolto numerose operazioni ad alto impatto nelle zone a maggior rischio di Torre Annunziata

Massiccio intervento della Guardia di Finanza nella città di Torre Annunziata per migliorare la sicurezza pubblica e indagare nelle zone di maggiore densità criminale della città

Le aree di maggiore interesse

Su disposizione del prefetto di Napoli Marco Valentini e in collaborazione con diverse unità, la Guardia di Finanza ha effettuato una serie di controlli in diverse zone di Torre Annunziata.

Le fiamme gialle hanno ispezionato da cima a fondo il quartiere Penniniello, la zona centrale, Piazza Sant’Alfonso, Piazza Imbriani, l’area portuale, via Terragneta (zona ex Deriver), la zona sud e il rione Poverelli.

Le sanzioni

Le autorità hanno effettuato 632 controlli a persone e mezzi, rilevando ben 45 situazioni illecite tra denunce all’autorità giudiziaria, droga, abusivismo edilizio e violazioni del codice della strada.

Nel Rione Carminiello è stata scoperta un’area di circa 300 metri quadrati in cui vi erano 33 garage privi di permesso urbanistico; l’intera area è stata sottoposta a sequestro, mentre i proprietari dei vari garage sono stati denunciati per abusivismo edilizio.

Questo insieme di operazioni concentrate nella città di Torre Annunziata, da sempre oggetto di attenzione da parte delle forze dell’ordine e delle autorità di governo, fanno parte di un piano di prevenzione per indagare e stroncare le attività criminali che nascono e si sviluppano nell’area.

Operazioni ad alto impatto della Guardia di Finanza/Antonio Cascone/redazionecampania