22.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

Napoli, tra certezze e partenze. Il punto sul mercato che sarà

Da leggere

Napoli, tra certezze e partenze. Il punto sul mercato che sarà

I partenti: Bakayoko e Lobotka su tutti

 

Testa al presente, che ora dice Crotone, ma anche un po’ a futuro. In particolare al pensiero fisso del mercato. La stagione di quest’anno ha delineato, possiamo dirlo già da adesso, chi sarà fondamentale per il progetto Napoli e chi invece può tranquillamente fare le valigie e salutare il capoluogo campano.

 

Il capitano

Tra le certezze rientra senza dubbio lui: Lorenzo Insigne. Il capitano. Il napoletano. Anche l’anno prossimo gli azzurri ripartiranno da lui e, da questo punto di vista, anche il piano rinnovo è appena iniziato. Incontro fissato per dopo l’Europeo, dove l’aspetto economico avrà un ruolo chiave all’interno della trattativa. Anche se una cosa bisogna dirla: Insigne vuole il Napoli e il Napoli vuole Insigne. Le basi per iniziare ci sono, ora è tempo di portare a termine il lavoro.

 

I punti interrogativi

Un paio di domande invece vengono da porsi su diverse posizioni: il futuro di Koulibaly? Che ne sarà del difensore senegalese? Una cosa che sembra però certa è che se il Napoli non lo vende quest’anno, difficilmente il difensore azzurro lascerà poi Napoli in particolare per una cifra di un certo spessore. L’altro punto di domanda riguarda la porta: Alex Meret. Il portiere italiano ha sofferto tanto la continua alternanza con Ospina, che alla fine nella testa di Gattuso è sempre il portiere titolare. La partenza del portiere friulano infatti quest’estate non è esclusa ma comporterebbe agli azzurri un importante intervento sul mercato perché, nonostante Ospina possa coprire i pali tranquillamente, va comunque per i 33.

 

E..l’allenatore?

Tema però più che determinante anche per capire le mosse sul mercato azzurro sarà l’allenatore. Che ne sarà di Gattuso?  La soluzione per ora più probabile sembra essere solo una: la separazione consensuale a fine stagione. I rapporti ormai non sono più dei migliori tra società e staff e la permanenza dell’allenatore calabrese a Napoli sembra sempre più complicata. Anche per questo gli azzurri hanno già iniziato a sondare il terreno: dal possibile, sempre difficile, ritorno di Sarri, a Fonsenca. Senza dimenticare Inzaghi e il sogno di nome Massimiliano Allegri.

 

 

I partenti

Chi invece senza dubbio abbandonerà la nave indipendentemente da chi sarà l’allenatore sono Lobotka e Bakayoko. Il primo, preso l’anno scorso a gennaio, non ha mai trovato spazio con Gattuso ed è pronto a dire addio. Ci si aspettava forse qualcosa in più dall’ex Celta. Per lui il Napoli ha speso quasi 25 milioni di euro che, analizzati, per quanto fatto dal giocatore soprattutto quest’anno, sembrano troppi. Lo slovacco dunque è pronto a dire addio agli azzurri così come il secondo che invece, più di spazio ha sempre deluso ogni volta che ha avuto occasione di dimostrare che pasta era fatto. Troppo lento e macchinoso. Sarà pesato forse anche la posizione che Gattuso gli ha scelto alcune volte: quella di play davanti alla difesa. Il Napoli ha preso Bakayoko in prestito con la speranza di un riscatto che molto probabilmente non ci sarà.  Dopotutto il francese è stato super voluto da Gattuso che alla fine, proprio insieme a lui, farà le valige e saluterà Napoli.

 

Tutto questo è stato anche riportato nell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino. A tal proposito, riportiamo quanto detto dalla testata giornalistica:

 “L’altro investimento per il futuro del club azzurro è Elmas, il centrocampista macedone al secondo anno a Napoli. Demme si sta confermando sempre più importante e resterà in azzurro. Stagione invece difficile per Lobotka che finirà tra gli elementi in uscita in estate. E al momento poche chance di permanenza per Bakayoko che è stato preso in prestito dal Chelsea”

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy