Napoli: due denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri
Napoli: due denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri
Napoli: due denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri

Napoli: due denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri

Mercato: sono stati sorpresi due ventenni con TLE e munizioni, denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

Napoli: due denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri

Napoli-Ieri mattina gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania, nel corso di operazioni di controllo sul territorio, in via Luigi Serio hanno sottoposto a controllo un uomo e una donna a bordo di uno scooter.
Nel corso dell’operazione, i poliziotti hanno rinvenuto, all’interno del bauletto del mezzo, 15 stecche di tabacchi lavorati esteri del peso di circa 3 kg.
Con il supporto di una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato un controllo presso l’abitazione del conducente in vico Gabella della Farina dove hanno rinvenuto altri 675 pacchetti di sigarette per un peso complessivo di 13,5 kg.

I due soggetti, S.P. e C.F., napoletani di 20 e 27 anni, sono stati dunque denunciati per contrabbando di tabacchi lavorati esteri; infine, al conducente sono state contestate due violazioni del Codice della Strada per guida senza patente poiché mai conseguita e mancanza di copertura assicurativa, mentre il passeggero è stato denunciato per detenzione abusiva di munizioni poiché trovato in possesso di 44 cartucce di vario calibro.

 

Ad ERCOLANO: Carabinieri arrestano esponente del clan Ascione –

Ercolano- I Carabinieri della sezione operativa di Torre del Greco e quelli della tenenza di Ercolano hanno arrestato Immacolata Adamo, 61enne del posto, esponente del clan Ascione-Papale.

La donna, raggiunta da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale della Repubblica presso la corte di Appello di Napoli, per una condanna di 7 anni e 4 mesi di reclusione, dovrà ancora scontare circa 2 anni e mezzo di carcere per un cumulo di pena derivante da reati associativi. È stata tradotta al carcere di Pozzuoli.

 

 

Stéphanie Esposito Perna / Redazione Campania 

Ascolta la WebRadio