27 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

Malafronte: “La Juve Stabia ha bisogno del suo pubblico. Ed è necessario un ds che conosca il calcio meridionale”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Giovanni Malafronte, direttore generale della ASD San Paolo 1970 e tifoso da sempre della Juve Stabia, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” per commentare il momento delle Vespe.

Le dichiarazioni di Giovanni Malafronte sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Questa piazza può dare lezioni a tante piazze. Castellammare è da anni tra Serie B e Serie c, questa città è ricca di passione. Una squadra che viene ad affrontare la Juve Stabia può perdere punti solo se la Juve Stabia è supportata dal grande pubblico. La Juve Stabia – aggiunge Malafronte – grazie alla famiglia Langella sta facendo grossi sforzi e con la Paganese era davvero pochissimo il pubblico presente.

La Juve Stabia ha bisogno del suo pubblico. Le squadre di Serie C si devono fare sentire in Lega per evitare orari assurdi in contemporanea con la Serie A. Alle 17:30 già è un orario diverso in cui il grande pubblico può accorrere. Se passerà la richiesta di ristrutturazione del debito – prosegue Malafronte – vedremo una grande Juve Stabia. Bisognerà prendere un ds che conosca il calcio meridionale e che conosca bene le piazze del sud.

Malafronte Juve Stabia

Una volta il centrocampo era il settore nevralgico delle squadre. Ora le squadre si schiacciano tutte dietro e giocano senza centrocampo. E’ importante mettere le pedine giuste al posto giusto e la famiglia Langella se ha un ds che conosce bene la piazza di Castellammare può fare grandi cose. Avere un ds importante – continua Malafronte – che mette le basi per una grande squadra a Castellammare può essere una grande cosa.

Alcuni giocatori come Tonucci avrebbero potuto fare la differenza dall’alto della loro esperienza. I ragazzi però ce l’hanno messa tutta. Secondo me la Juve Stabia andrà nei playoff se il pubblico farà la sua parte. Tanta gente la domenica va a Napoli ma Castellammare è comunque nel calcio professionistico e merita di essere seguita.
I playoffconclude Malafronte – sarebbero un bel traguardo perché quest’anno abbiamo fatto alti e bassi e sarebbe una giusta conclusione. Se stiamo vicini alla famiglia Langella, ci porteranno sicuramente lontano”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy