Luciano Spalletti
Luciano Spalletti
foto - Official SSC Napoli

Luciano Spalletti: “A questi risultati vogliamo darvi continuità”

Le dichiarazioni di Luciano Spalletti

Luciano Spalletti è stato ospite a Casa Corriere Festival al Palazzo Reale per un evento organizzato da “Il Corriere del Mezzogiorno“.

Luciano Spalletti: “A questi risultati vogliamo darvi continuità”

Ecco le dichiarazioni di Luciano Spalletti riprese dalla redazione di Vivicentro.it:

La vittoria del Napoli contro il Legia Varsavia

“La vittoria di ieri è stata importante perché ci eravamo complicati un po’ la corsa qualificazione, ma abbiamo rimesso a posto le cose”.

“Con queste tempistiche ristrette per preparare le partite i calciatori devono dimostrare di essere professionisti impeccabili ed abbiamo la fortuna e la bravura di aver reclutato dei calciatori di tutta qualità, professionalità, puntualità”.

La prestazione di ieri in Europa League

“Ieri non siamo entrati bene in campo e la partita si è un po’ sporcata. Avevamo qualità superiore e dovevamo avere un’idea precisa su cosa fare, senza perdere l’equilibrio”.

“Ma abbiamo concesso un paio di possibilità e loro sono stati bravi a sfruttarle, infatti a fine partita ho fatto i complimenti ai miei perché poi abbiamo messo a posto le cose con i cambi”.

“Con la nuova regola delle 5 sostituzioni le partite spesso vengono determinate da chi entra dopo”.

Il “turnover” e l’importanza dei vari Koulibaly, Insigne e Fabian Ruiz

“Un allenatore deve essere giusto, evidenziare il percorso da fare ed essere credibile. Bisogna infondere delle cose che si devono conoscere e i ragazzi hanno fatto vedere che sono interessati e partecipano a questo discorso”.

“Ho imparato tante cose perché qui ci sono calciatori come Koulibaly, Insigne e Fabian che sanno da soli come si fa. Io quando dico cose intelligenti sono cose che dicono loro”.

L’illustre paragone di Osimhen con George Weah

“Osimhen lo paragono a George Weah. È probabilmente meno tecnico, ma forte lo stesso dal punto di vista della qualità”.

In vista del Verona

“Adesso tutti si aspettano un livello alto, ma ce lo aspettiamo anche da noi stessi. Dovremo fare una prestazione corretta, dobbiamo esigerla. A questi risultati vogliamo darvi continuità”.

L’assenza di Koulibaly

“Koulibaly, Sua Maestà, mancherebbe a tutti ma abbiamo una rosa che ci permette di stare tranquilli perché ci sono calciatori capaci di affrontare ogni situazione, come ieri”.

Il sogno scudetto

“Vogliamo andare a vincere più partite possibili, poi se ci sono squadre più forti di noi lo vedremo strada facendo. Vincere le partite dipenderà da molte cose, ma noi ci prepareremo bene”.

Ascolta la WebRadio