Pagelle Juve Stabia della Redazione Sportiva

Le pagelle di Juve Stabia-Casertana (0-2) a cura di Natale Giusti

Le pagelle di Juve Stabia-Casertana (0-2) a cura di Natale Giusti. Vespe in piena crisi: terza sconfitta consecutiva e 9 gol subiti nelle ultime 3 gare

Le pagelle di Juve Stabia-Casertana (0-2) a cura di Natale Giusti

 

Termina con una netta sconfitta per 0-2 il derby con la Casertana. Il match di oggi ha rappresentato la cartina di tornasole dell’intero campionato fin qui disputato dalle Vespe di mister Padalino. Attacco sempre più asfittico e sterile, centrocampo senza idee e personalità e difesa che va giù al primo assalto serio degli avversari. Analizziamo nel dettaglio la prova delle Vespe.

Matteo Tomei voto 6 

Incolpevole sui due gol subiti, mette una pezza in più di una occasione nel corso del primo tempo quando i falchetti sono più propositivi e si presentano varie volte dalle sue parti.

Erasmo Mulè voto 5,5

Poco reattivo nell’occasione del primo gol realizzato da Turchetta con un bel tiro a giro di destra ma lì l’avversario andava contrastato con più vigoria. Per il resto prova senza luci né ombre se non sulla rete subita.

Magnus Troest voto 5

Da uno della vecchia guardia come lui ci si aspetterebbe molto di più soprattutto nei momenti di grande difficoltà della squadra come quello attuale. Tiene bene Castaldo ma alla fine si fa beffare sul gol definitivo del 2-0 finale.

Nicholas Allievi voto 4,5 

Scellerato il rinvio di petto che da il via all’azione del gol del vantaggio della Casertana realizzato da Turchetta all’ultimo minuto del primo tempo. Prova opaca, per lui valgono le stesse considerazioni fatte per Magnus Troest sull’apporto da dare alla squadra nei momenti di grande difficoltà come quello attuale.

Alessandro Garattoni voto 6 

Non doveva neanche giocare ma alla fine da un buon contributo alla causa. Chiamato in causa all’ultimo minuto a causa dell’infortunio muscolare occorso a Lia, si fa trovare pronto ma a causa di una condizione ancora approssimativa dopo l’infortunio non riesce ad essere il miglior Garattoni come in precedenti occasioni.

Mariano Guarracino dal 33° del secondo tempo voto 6

Entra poco nel vivo del gioco con pochi palloni giocabili ma sostiene la fase di attacco delle Vespe nel finale dando un buon contributo.

Luca Berardocco voto 5,5

Sempre giocate troppo scolastiche ma almeno stavolta fornisce un grande assist a Romero al 39° del primo tempo su cui l’attaccante della Juve Stabia sbaglia la più facile delle occasioni confermando la sua scarsa vena realizzativa a due passi da Avella.

Andrea Vallocchia voto 5,5

Tanto dinamismo e talvolta poca lucidità in mezzo al campo. Il suo lo fa e il suo contributo quantitativo alla squadra è sempre importante ma è quello che può dare lui in rapporto alle sue qualità tecniche. E purtroppo non basta.

Jacopo Scaccabarozzi voto 6,5

Il migliore della Juve Stabia. Come un pendolino fa su e giù la corsia di sinistra tante volte nel corso della gara. Reclama anche un rigore nel corso del primo tempo. Si da da fare per tre e batte anche tanti calci d’angolo. L’impegno è massimo ma oggi predica nel deserto. Magari avesse nei piedi la stessa qualità della sua voglia di fare.

Tommaso Fantacci voto 4,5 

Impiegato nel suo vero ruolo nel 3-4-1-2 e cioè in posizione centrale alle spalle delle due punte, è probabilmente il peggiore in campo delle Vespe. Sprecata una grande occasione. Pochi i rifornimenti agli attaccanti. Una giornata completamente no.

Francesco Ripa dal 41° del secondo tempo senza voto

Troppo tardivo il suo ingresso. Non incide ma chi lo farebbe entrando a gara fortemente compromessa a 4 minuti dalla fine?

Iacopo Cernigoi voto 6 

Circa quindici minuti in campo prima di arrendersi all’infortunio muscolare che probabilmente lo terrà fuori per un pò. Il tempo di colpire di testa su cross di Fantacci con il portiere della Casertana che si supera togliendo la palla dalla linea di porta.

Niccolò Romero dal 15° del primo tempo voto 4,5

Si divora un gol già fatto su cross al bacio di Berardocco al 39° del primo tempo. Di testa (che dovrebbe essere la sua specialità) colpisce flebilmente favorendo la facile parata di Avella. Poi si vede molto poco, ancora di meno nella ripresa. Non arriva su un tiro-cross di Borrelli nel corso della ripresa.

Gennaro Borrelli voto 5 

Ancora lontano dalla migliore condizione fisica. Ha giocato poco a Cosenza e si vede già nella sua corsa che non è al meglio. In attacco si vede solo con un bel tiro di sinistro nella ripresa che viene deviato in angolo e un tiro-cross verso Romero non sfruttato. Troppo poco ma si rifarà col crescere della condizione.

Pasquale Padalino voto 4,5

Stavolta mette in campo una Juve Stabia più logica delle ultime due uscite con un inedito 3-4-1-2 che almeno restituisce Fantacci al suo vero ruolo anche se l’ex Empoli risulterà tra i più deludenti. Ancora troppo tardivi i cambi nella ripresa quando si dovrebbe rincorrere il risultato. Il primo ingresso nella ripresa è quello di Guarracino al 33° del secondo tempo. E non si capisce assolutamente l’ingresso di Ripa solo al 41° della ripresa quando bisognava forse tentare il tutto per tutto già molto tempo prima.

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.