30.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Giugno 30, 2022

Juve Stabia, presentata la nuova stagione 2021-2022 delle Vespette

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Juve Stabia, al centro sportivo RP Sport Center di Castel di Cisterna (NA), la nuova casa delle vespette, è stata presentata la nuova stagione calcistica 2021/22.

Erano presenti il presidente Andrea Langella, il presidente Givova, Giovanni Acanfora, il direttore generale e sportivo Filippo Marra Cutrupi, che ha preso contatto con l’importante realtà del settore giovanile messo insieme negli anni dal duo Roberto Amodio (direttore sportivo della Primavera) e Saby Mainolfi (responsabile del settore giovanile), presenti anch’egli, l’Amministratore Unico Avvocato Vincenzo Todaro e il collaboratore Pasquale Spano.

Il settore giovanile cresce sempre più, la nuova immagine voluta dal presidente Andrea Langella e dal socio Giuseppe Langella spinge la crescita esponenziale dei giovani calciatori, dando principalmente loro le virtù di educazione, rispetto e attaccamento ai colori sociali.

Il presidente Andrea Langella ha illustrato il nuovo percorso formativo e il rinnovo organizzativo del settore giovanile:

Abbiamo cominciato la stagione scorsa imbottiti di ragazzi del settore giovanile a cui va il nostro grande ringraziamento in quanto hanno dimostrato attaccamento e qualità per i nostri colori.

Ed è a tutti voi che abbiamo pensato quando abbiamo voluto considerare un centro sportivo che fosse al “centro” della Campania, limitando i sacrifici e le spese che possono condizionare le famiglie.

Abbiamo voluto mettere a disposizione una struttura nuova, con un campo a disposizione anche per le gare dei Campionati Nazionali e Regionali.

Noi crediamo nel settore giovanile, è il nostro serbatoio. Vogliamo mettere i nostri atleti al centro del percorso e del progetto, dando principalmente loro le virtù di educazione, rispetto e attaccamento ai colori sociali.

E’ la nostra filosofia, portata avanti in maniera sapiente dalla direzione del settore giovanile, che considera ‘Vittoria’ la formazione di un atleta e no una partita singola.

Il nostro responsabile Saby Mainolfi, nonostante ogni anno abbia richieste e ci è invidiato da molti club, ormai è un punto di riferimento della società: resteremo sempre fianco a fianco, uno dell’altro, sia nei momenti positivi che in quelli negativi.

In questa stagione abbiamo avuto ragazzi in prestito in tanti club italiani, dalla Serie A alla Serie D e per tutti loro abbiamo ricevuto complimenti sul loro essere uomini prima che Giocatori e questo deve essere il ruolo del Settore Giovanile: Todisco col Torino, Della Pietra col Genoa, Esposito col Savoia, Boccia a Taranto, per fare alcuni esempi.

Ovvio che non mettiamo da parte la crescita sportiva, infatti, in Serie C, possiamo essere considerati di fascia medio alta: negli ultimi tre anni abbiamo portato in prima squadra molti ragazzi, chi con una presenza chi con 13 presenze ed è questa la strada giusta da seguire”.

a cura di Natale Giusti

Fonte: Ufficio Stampa S.S. Juve Stabia

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy