Izzo Juve Stabia 2
Izzo Juve Stabia 2

Izzo: “La Juve Stabia è in stato embrionale e può solo migliorare”

Domenico Izzo, ex centrocampista di Juve Stabia e Turris, ci ha parlato del derby di sabato prossimo al "Liguori"

Izzo, ex centrocampista della Juve Stabia e della Turris, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese”.

Le dichiarazioni di Domenico Izzo sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Il nuovo mister Sottili sta cercando di capire quale sia il modulo migliore. I derby sfuggono ad ogni pronostico. La Turris è stata perfetta con il Palermo ma poi ha subito due sconfitte consecutive. La Juve Stabia è convalescente – continua Izzo – ma è una squadra ancora in fase embrionale e tutta da decifrare. E’ una squadra che può solo migliorare ed è in fase di crescita.

Il mister Sottili avrà a disposizione la rosa e i giocatori per tirare fuori il massimo da ognuno di loro. La vittoria è stata importante, ci sono riusciti soffrendo – aggiunge Izzo – e ora sarà più serena la settimana e lo possono confermare sabato con una grande prestazione. Non vi dirò il risultato perché ho fatto anche sette anni con la Turris.

Questo è un campionato diverso dagli ultimi anni. La sconfitta del Bari ha dimostrato che molte squadre possono ambire a vincere il campionato e molte faranno uno sforzo a gennaio per vincere il campionato.

Se ci sarà l’accesso ai tifosi sabato al “Liguori” senza limitazioni sarebbe bello e importante per le società per poter fare un bell’incasso e potrebbe essere un bel viatico anche per il futuro.

La Juve Stabia è in stato embrionale, può solo migliorare e fare bene. La Turris si è già confermata e deve ambire ad un posto nei playoff. Questo è un campionato anomalo – continua Izzo – con piazze importanti che hanno fatto la A o la B e se a gennaio si troveranno in buone posizioni cercheranno di fare di tutto per salire.

La sorpresa in negativo è il Messina ma con l’avvento di Capuano tutto può andare sicuramente meglio. Le squadre che possono vincere il campionato sono sicuramente Bari e Catanzaro.

Dopo lo spareggio col Benevento indimenticabile, ricordo anche il gol col Palermo su punizione che ricorderò per sempre.

Il calciatore che ha segnato domenica, Stoppa, ha fatto un gol di pregevole fattura. Anche il pubblico contribuirà a far crescere in maniera tranquilla i giovani. Un anno a Castellammare li può solo far crescere da un punto di vista professionale.

La vittoria col Messina è stata fondamentale per avere un rapporto diverso con i calciatori. Darà sicuramente maggiore tranquillità per affrontare le prossime partite. Anche se sofferta nel calcio contano solo i risultati. Avrà un grosso vantaggio sul piano psicologico. Vedremo una Juve Stabia sicuramente diversa. Ora bisogna dimostrare tutte le capacità non solo dal punto di vista tecnico.

Discutere Novellino non è facile perché parla da solo il curriculum per lui. Un personaggio di quella levatura però è strano che abbia accettato il minutaggio. Se si è fatta questa scelta non convinti – conclude Izzo – si è sbagliato tutto dall’inizio secondo me. Mi è dispiaciuto perciò moltissimo l’esonero”. 

 

 

Ascolta la WebRadio