Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Inter-Napoli, le pagelle: Lozano imprendibile, rovina tutto Ospina

David Ospina Napoli

Ospina 5- L’ Inter non tira mai in porta e quindi il portiere colombiano non si sporca neanche i guantoni, ma la sconfitta degli azzurri è dovuta ad un suo disastro che porta al rigore nerazzurro.

Di Lorenzo 6- Appare sul finale molto stanco a causa dell’ennesima partita titolare di questa stagione. La stanchezza lo porta nel finale a preferire una conclusione disperata ad un semplice passaggio per un Petagna solitario nel mezzo.

Koulibaly 6,5- Nonostante la coppia Lukaku-Lautaro Manolas-Koulibaly decidono che stasera non si passa, e così è stato. Sembra strano dirlo dopo una sconfitta, ma i nerazzurri non si sono mai resi pericolosi e l’immarcabile Lukaku è stato invece annichilito dal senegalese.

Manolas 6,5- Il feeling con KK cresce partita dopo partita e la coppia è quasi amalgamata alla perfezione. Lautaro non gli sfugge mai, Lukaku viene prontamente recuperato quando tenta di lanciarsi in profondità per sfruttare la sua velocità.

Mario Rui 6,5- E’ elemento imprescindibile della catena mancina azzurra e permette ad Insigne di arretrare e fare da regista offensivo. Sfugge tante volte alla coppia Barella-Darmian e arriva sul fondo per servire palloni per gli attaccanti azzurri. Peccato che destino stasera volesse che la porta di Handanovic fosse inviolabile.

Bakayoko 6- La sua copertura permette agli azzurri di dormire sonni tranquilli in fase difensiva, ma dopo il vantaggio nerazzurro viene sostituito per cercare di acciuffare il pareggio. Contributo importante come sempre, spesso sottovalutato.

Demme 6- Insieme a Bakayoko riesce a dare un grande contributo in fase difensiva. Rispetto al francese dà grande dinamismo alla manovra azzurra che permette alla squadra di ripartire velocemente dopo i tentativi di attacco nerazzurro. Continua ad esser difficile per Gattuso farne a meno.

Lozano 7- Il messicano è nuovamente il migliore in campo degli azzurri. Tagli continui che mettono in difficoltà la retroguardia interista, dribbling a lasciare sul posto l’avversario. Dopo l’espulsione di Insigne si sposta sulla fascia mancina e Skriniar è costretto a intervenire sempre fallosamente per non lasciarselo sfuggire. Lozano è l’anima di questa squadra e la scommessa vinta da Gattuso.

Zielinski 6,5- Piotr ha un altro passo rispetto agli altri ed è in uno stato di grazia, Brozovic incappa più volte in un tunnel tentando di rubargli palla. E’ l’uomo che tenta la giocata e che salta l’avversario con facilità. Crea la superiorità numerica e permette agli azzurri di rendersi più volte pericoloso nell’area interista.

Insigne 5,5- Il capitano rovina un’ottima partita con un espulsione che mette in difficoltà la squadra. Prima dell’espulsione è tra i migliori in campo. Gattuso tenta di arretrarlo per sfuggire al pressing di Barella e Darmian e ne fa il regista offensivo della manovra azzurra. Arriva diverse volte al tiro, ma non è mai preciso. Peccato veramente per l’espulsione.

Mertens s.v.

Petagna 6,5- Mertens si fa male dopo 13 minuti e Petagna si trova inaspettatamente in campo nel primo tempo. Ottima la sua partita, peccato per il palo nel finale per un goal che si sarebbe probabilmente meritato.

Politano 6,5- Entra in campo con la voglia di dimostrare agli interisti di essersi sbagliati. Crea molto e Handanovic gli nega il goal con un miracolo. Non avrà fatto goal, ma ha dimostrato ancora una volta di essere un ottimo giocatore.

Fabian Ruiz s.v.

Elmas s.v.

Ghoulam s.v.

Le pagelle dell’Inter