Il murales di Maradona a Palomonte: un omaggio luminoso all’icona del calcio

LEGGI ANCHE

Palomonte si arricchisce di un murales spettacolare dedicato a Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi. Realizzato con colori fluorescenti che si illuminano al tramonto, l’opera di Fernando Alfonso Mangone diventa un punto di riferimento culturale nella città campana, attirando visitatori da ogni parte del mondo. Un omaggio luminoso a una leggenda del calcio.

“In nome di DI0S”, il murales realizzato dal pittore Fernando Alfonso Mangone a Maradona.
Un’opera d’arte unica ed emozionante è comparsa nel cuore di Palomonte, dedicata a Diego Armando Maradona, l’indimenticabile leggenda del calcio. Il murales, creato da Fernando Alfonso Mangone, diventerà un punto di riferimento culturale nella città campana.

La caratteristica distintiva di quest’opera è l’uso di colori fluorescenti che si illuminano al calar della sera, creando un’esperienza visiva mozzafiato che trasforma il paesaggio urbano. Il murale irradia la sua bellezza e il suo omaggio a Maradona in modo spettacolare, illuminando le notti di Palomonte.

“Oggi, nel sessantatreesimo compleanno di Diego Armando Maradona, ho deciso di dedicare un murales al più grande calciatore di tutti i tempi, qui a Palomonte. Questo progetto è il mio omaggio personale a un’icona che è diventata una fonte inesauribile di ispirazione, esprimendo la sua umanità e il suo talento”, afferma il pittore Mangone.

Su una parete imponente, lunga 20 metri e alta 5 metri, Mangone ha raccolto tutte le emozioni e l’essenza di Maradona: l’amore per il calcio, la determinazione e le vittorie, ma anche il profondo dolore della sua perdita che ancora pesa sui cuori dei napoletani.

Maradona ha dimostrato che chiunque, indipendentemente dalle proprie origini, può diventare un campione. Napoli è stata al centro del mondo grazie a lui, e per noi, il “Pibe de oro” ha rappresentato la speranza di una rivincita sociale, incarnata nel calcio che i bambini continuano a giocare tra i vicoli di questa città straordinaria.

La realizzazione di questo murales dedicato a Diego Armando Maradona è stata possibile grazie al sostegno del Sindaco di Palomonte, il Cavaliere Felice Cupo.

Maradona era il simbolo del Sud del mondo, un simbolo di speranza per chi aveva bisogno di una luce nella loro vita. Era un genio del calcio, capace di portare la gioia in ogni angolo del globo.

Il D10S aveva un talento straordinario, dribblava i difensori con una facilità incredibile e i suoi tiri potevano sfidare le leggi della fisica. Bastava un pallone per farlo felice, e il suo sorriso contagioso ci faceva felici anche a noi, afferma Fernando Alfonso Mangone.

Alcuni potrebbero chiedersi se sia possibile scrivere la storia del calcio e diventare parte indelebile semplicemente giocando un pallone. La risposta è sì, specialmente se vivi a Palomonte o se ti chiami Diego Armando Maradona. Questa storia è ora immortalata in questo murales, che spero diventi un luogo di riflessione e curiosità, attirando migliaia di visitatori ogni giorno. Alcuni la chiamano “creatività contemporanea”, ma per me, è l’essenza stessa della nostra identità, la cultura che si reinventa costantemente. È qualcosa da proteggere e preservare per le future generazioni.

L’ obiettivo di questo murales è creare un luogo iconico per lo scambio culturale, un punto d’incontro per le persone che desiderano condividere la loro passione per l’arte, il calcio e la cultura. Attraverso questo murales, speriamo di ispirare conversazioni e connessioni tra persone di diverse origini.

Il murales è stato realizzato con grande dedizione e dettaglio, catturando l’essenza e la passione che Maradona ha portato al mondo del calcio. La sua posizione centrale nel cuore di Palomonte lo rende facilmente accessibile a tutti i residenti e ai visitatori.

Conclusione: Il legame di Maradona con Palomonte
Maradona aveva una forte connessione con Palomonte, in particolare con la comunità di Caposele, un paese vicino. Secondo alcune fonti, Maradona visitava spesso Caposele per trascorrere del tempo con amici e familiari. Inoltre, si dice che avesse una casa nella zona e che amasse la tranquillità e l’ospitalità della comunità locale.
La sua presenza a Palomonte rappresentava un legame speciale tra il grande campione del calcio e la gente del posto.

Questa opera d’arte diventerà un simbolo di orgoglio per Palomonte e un’attrazione per chiunque voglia celebrare la vita e il contributo straordinario di Diego Armando Maradona al mondo dello sport.
L’opera, realizzata dall’artista Fernando Alfonso Mangone, si distingue per l’uso di colori fluorescenti che si illuminano al calar della sera, trasformando il paesaggio urbano.
Speriamo che questo murales continui a ispirare lo spirito di condivisione culturale e unità.


Pierobon è della Juve Stabia fino al 2026: acquistato dal Verona

Christian Pierobon sarà un centrocampista della Juve Stabia fino al 30 giugno 2026: trasformato il prestito dal Verona in acquisto a titolo definitivo.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare