Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Gattuso:”Siamo fiduciosi per Insigne. Barcellona? Siamo pronti”

Gattuso a bordo campo, Napoli
Gattuso:”Stasera dovevo essere espulso

Gattuso:”Siamo fiduciosi per Insigne. Barcellona? Siamo pronti”

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, è stato intervistato ai microfoni di Sky al termine della vittoria dei suoi azzurri contro la Lazio. Ecco le sue dichiarazioni:

Insigne? Ho parlato col dottore e col giocatore, speriamo non sia nulla di grave.  Dopo 48 ore farà una radiografia e si valuterà. Da un po’ di anni a questa parte in Italia le partite sono diventate tutte vere, non si regala nulla. La mentalità è cambiata. Anche se stasera meritavo l’espulsione perché ho fatto caciara e ho detto qualche parole di troppo. Ci siamo detti qualcosa. Ho esagerato, bisogna essere onesti. Anche noi abbiamo fatto incattivire la partita, sia noi che la panchina della Lazio. Mi piace chiarire dopo, ora devo calmarmi.

La squadra mi è piaciuta, più nel secondo tempo che nel primo. Per Barcellona ho in mente la formazione ma vediamo nei prossimi giorni. Vogliamo andare lì per scrivere una pagine importante per la storia di questo club e di questa città.

Leadership a Barcellona? Per giocare queste partite serve un vissuto. I calciatori bravi, che possono diventare forti forti, hanno bisogno di vissuto alle spalle. Questa squadra ne ha poco di vissuto alle spalle e bisogna crescere da questo punto di vista. Si vede quando le cose iniziano ad andare leggermente meno bene.

Sfida col Barcellona? Dopo il lockdown abbiamo provato a fare qualcosa di diverso, a tratti stiamo provando a fare una pressione ultra offensiva e a volte ci abbassiamo. Serve fare tutte e tre le cose che stiamo provando dal lockdown in poi, dobbiamo rischiare qualcosina in più. Stiamo migliorando nella prima pressione ma a volte restiamo in una sorta di via di mezzo”