Ferrari, le parole di Leclerc e Sainz dopo Baku

Ferrari Formula Uno
FONTE FOTO: Scuderia Ferrari Twitter

Ferrari, le parole di Leclerc e Sainz dopo Baku

 

GP Baku, Leclerc chiude quarto; Sainz ottavo

 

Una gara da analizzare. Da bene ma non benissimo, se si pensa al weekend. A Baku la Ferrari di Charles Leclerc chiude in quarta posizione davanti al compagno di squadra Carlos Sainz in ottava casella. Una gara un po’ così: il passo gara continua a non soddisfare. La differenza col giro secco c’è, dopotutto Leclerc due pole consecutive non le ha fatte mica per caso.

 

Leclerc: “C’è tanto di positivo”

C’è da analizzare e lo hanno fatto i due piloti al termine dal GP. A tal proposito riportiamo le dichiarazioni di Leclerc: “Quando ho cercato il sorpasso su Gasly ho semplicemente visto un buco e provato a fare il sorpasso senza però riuscirci. Non volevo prendere tantissimi rischi, anche se ne ho presi abbastanza guardando agli ultimi due giri. Non dobbiamo dimenticare che stiamo lottando con la McLaren, c’erano grossi punti in palio. Ho visto due opportunità e ho provato, ma non è andata a buon fine. Credo di aver gestito abbastanza bene. Mi piace guardare anche alla situazione generale e in questo senso stiamo facendo passi avanti. Non dobbiamo scoraggiarci quando abbiamo una gara più difficile delle altre. Se guardiamo al passo sulle gomme hard, verso metà gara non eravamo lontanissimi da Mercedes e Red Bull. C’è tanto di positivo. Non possiamo neanche essere contenti con il quarto posto però. Io sono qui per vincere e anche tutto il team è qui per vincere. Però diamo tutto e sono sicuro che tra poco le vittorie arriveranno”.

 

Sainz: “Non sono soddisfatto”

Leclerc che si ritiene anche abbastanza soddisfatto per come è andato il GP. Stessa cosa invece non può invece dire l’altro pilota Ferrari, Carlos Sainz che chiude in ottava posizione:

Non è stata una bella giornata per me, ho commesso un errore con le gomme non ancora in temperatura e alla ripartenza con le gomme usate non avevo abbastanza velocità. Dobbiamo investigare e capire perché in generale il passo non fosse così veloce come in qualifica, ho avuto problemi nel mettere in temperatura le gomme, ho fatto tanti bloccaggi con le anteriori, che fossero soft o dure, è qualcosa su cui c’è da migliorare. Non è stato tutto negativo per la squadra, dei punti sono arrivati, ma io ho un po’ patito e non è stato un buon weekend per me, avevo il passo per fare meglio dell’ottavo posto. La partenza con due giri mancanti non mi è dispiaciuta, anche se per me non è stata ideale perché non avevo un buon feeling con la macchina. Sicuramente è stato uno show e anche i piloti si sono divertiti”