Emmy Award: tra storia e modernità

LEGGI ANCHE

Emmy Award negli Stati Uniti d’America: tra storia e modernità – Importanza e nomination agli Emmy 2023

Emmy Award: tra storia e modernità

Sommario:
Questo articolo esplora la storia e l’importanza del premio Emmy Award negli Stati Uniti d’America. Vengono fornite informazioni sulle origini del premio, le cerimonie di premiazione e le diverse categorie di riconoscimenti. Inoltre, vengono menzionate le nomination agli Emmy 2023, evidenziando alcune serie televisive di successo. Infine, si fa riferimento alla cerimonia degli Emmy 2023, con la possibilità di uno slittamento a causa dello sciopero degli sceneggiatori e degli attori.

La storia di un premio: Emmy Award

L’Academy of Television Arts & Sciences ideò gli Emmy Awards come un’opportunità per potenziare l’immagine e le pubbliche relazioni. Il nome Emmy fu scelto come il femminile del termine “immy”, l’appellativo con cui sono conosciuti i tubi da ripresa, molto comuni nel mondo della produzione televisiva. Per completare il nome, si è voluto che la statuetta rappresentasse una donna alata con un atomo tra le mani, diventando subito il simbolo dell’organizzazione. Le ali rappresentano la musa dell’arte, mentre l’atomo l’elettrone della scienza.

La prima cerimonia per assegnare i premi Emmy avvenne il 25 gennaio 1949, all’Hollywood Athletic Club di Los Angeles. In tale occasione però venne premiata solo la programmazione televisiva locale nella zona di Los Angeles, eccetto il premio assegnato come miglior personalità televisiva a Shirley Dinsdale. Nel corso degli anni cinquanta la cerimonia si espanse come premio nazionale e nel 1955 nacque l’organizzazione sorella National Academy of Television Arts and Sciences, allo scopo di servire i membri della East Coast e supervisionare l’assegnazione dei premi. Inoltre, tale organizzazione stabilì sedi locali sparse in tutti gli Stati Uniti, allo scopo di assegnare premi anche a livello locale.

L’importanza del premio Emmy Award

Il premio Emmy, chiamato anche Emmy Award, è il più importante premio televisivo negli Stati Uniti d’America. È infatti considerato l’equivalente del premio Oscar per il cinema, del Grammy Award per la musica e del Tony Award per il teatro[1]; essere premiati a ognuno di tali premi, insieme abbreviati nell’acronimo EGOT, è come vincere un Grand Slam nel mondo dello show-business.

Tali riconoscimenti sono dedicati a vari settori dell’industria televisiva tra cui l’intrattenimento, l’informazione e la programmazione documentaristica e sportiva. Sono assegnati annualmente attraverso varie distinte cerimonie, curate da diverse organizzazioni. La principale è l’Academy of Television Arts & Sciences, fondata nel 1946, con oltre 15.000 membri appartenenti a 28 diverse categorie professionali – tra cui artisti, registi, produttori, direttori artistici, tecnici e dirigenti – che si occupa dell’assegnazione dei Primetime Emmy Awards, ovvero dei premi principali, dedicati alla programmazione d’intrattenimento in onda in prima serata, esclusi i programmi sportivi.

Tutte le nomination agli Emmy 2023

Le nomination degli Emmy 2023 mostrano una situazione piuttosto particolare: Hbo, che in questi mesi sta reimpostando la sua offerta streaming col rebranding di Hbo Max in Max, custodisce il numero più alto di nomination (127 in totale, contro le 103 di Netflix) ma soprattutto le distribuisce su tre soli titoli, ovviamente tra i più chiacchierati dell’anno. Parliamo ovviamente di SuccessionThe Last of Us e The White Lotus 2, che si accaparrano rispettivamente 27, 24 e 23 candidature, tra l’altro monopolizzando praticamente in toto tutte le categorie attoriali (compresa la nomination per Keivonn Montreal Woodard, guest star in The Last Of Us, il più giovane attore mai candidato, a soli 10 anni). Da segnalare ovviamente le nomination a due attrici italiane come Sabrina Impacciatore e Simona Tabasco, candidate per The White Lotus.

Nonostante un recente cambio del regolamento del premio, volto a distribuire maggiormente i voti su più programmi, la concentrazione di quest’anno è piuttosto palese. Tra le serie comiche a dominare è invece Ted Lasso di Apple Tv+ (21 nomination) ma si difende anche l’ultima stagione di The Marvelous Mrs. Maisel di Prime Video (in lizza per 14 statuette).

Quali saranno le vere sorprese di questi Emmy 2023, però, lo scopriremo solo il prossimo 18 settembre, anche se la cerimonia potrebbe slittare – a novembre o addirittura a gennaio – per via dello sciopero degli sceneggiatori, a cui potrebbe aggiungersi nelle prossime ora uno sciopero degli attori.

In ogni caso, per qualsiasi categoria, vinca in migliore!!!!

 

 


Pierobon è della Juve Stabia fino al 2026: acquistato dal Verona

Christian Pierobon sarà un centrocampista della Juve Stabia fino al 30 giugno 2026: trasformato il prestito dal Verona in acquisto a titolo definitivo.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare