Denunciato un 32enne nigeriano dalla Polizia Ferroviaria di Palermo
Denunciato un 32enne nigeriano dalla Polizia Ferroviaria di Palermo

Denunciato un extracomunitario per traffico di stupefacenti

La Polizia Ferroviaria di Palermo durante i servizi di vigilanza dell’impianto ferroviario di Palermo Centrale, ha denunciato un 32enne nigeriano per traffico illecito di sostanze stupefacenti.

In particolare, nell’ambito del controllo dei viaggiatori in transito e dell’acquisizione delle autocertificazioni, gli agenti hanno proceduto all’identificazione dello straniero, che riferiva di dover tornare presso il luogo di residenza senza dare un giustificato motivo sulla sua breve permanenza a Palermo.

Gli operatori, insospettiti, hanno proceduto al controllo in banca dati, mediante lo smartphone in dotazione alle pattuglie Polfer, riscontrando che lo straniero aveva numerosi precedenti per reati in materia di stupefacenti.

A seguito di perquisizione, il nigeriano è stato trovato in possesso di una cospicua somma di denaro contante pari a 15.000 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio, che deteneva ben occultate all’interno della fodera del trolley; con sé anche un coltellino a punta, con lama a scomparsa in una finta chiave di piccole dimensioni.

CONTROLLI DELLA POLFER IN TUTTA

Il bilancio delle principali attività realizzate nell’ultima settimana dalla Polizia Ferroviaria in tutta la Sicilia è di 1 denunciato, 2.287 persone controllate, 48 veicoli ispezionati, 19 treni presenziati e 319 pattuglie impegnate nei diversi compiti istituzionali.

È stato poi rintracciato un ventunenne di nazionalità tunisina, controllato all’arrivo di un treno intercity notte: l’uomo, sprovvisto di documenti, risultava irregolare sul territorio, è stato munito di decreto di espulsione e poi accompagnato presso un centro di permanenza per il successivo rimpatrio.

Adduso Sebastiano

(tutte le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Ascolta la WebRadio