Deferite dai CC di Enna nel capoluogo ennese, nell’arco serale dei fine settimana
Deferite dai CC di Enna nel capoluogo ennese, nell’arco serale dei fine settimana

Deferite ben nove persone per guida in stato di ebbrezza

Deferite dai CC di Enna nel capoluogo ennese, nell’arco serale dei fine settimana. Una totale indifferenza di alcuni cittadini per la sicurezza stradale

Particolare è l’attenzione che l’Arma dei Carabinieri ripone in materia di sicurezza stradale. In tale ambito costanti sono i controlli finalizzati ad intercettare quei comportamenti che mettono a rischio l’incolumità degli utenti. Tra questi quelli di coloro che irresponsabilmente pur non essendo nelle condizioni idonee si pongono alla guida di veicoli.

Nel corso di tali attività, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Enna hanno deferito all’Autorità Giudiziaria ben nove persone che si sono rese responsabili del reato di guida in stato di ebbrezza.

Le denunce, maturate tutte nel capoluogo ennese, in arco serale dei fine settimana, sono derivate dal risultato ottenuto mediante l’etilometro in dotazione alla Sezione, nonché in alcuni casi dagli esami tossicologici svolti dal laboratorio analisi del pronto soccorso di Enna a seguito di sinistro stradale. In entrambe le ipotesi gli operanti hanno proceduto alle denunce di cui all’art.186 del Codice della Strada, alle quali si è aggiunto anche il ritiro della patente di guida per la successiva sospensione da parte della Prefettura.

Alle nove persone – tra cui quattro neo patentati – sono stati decurtati in totale 130 punti sulle patenti. Per rimanere in tema di controlli, nello stesso periodo sono state elevate sanzioni per guida di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa, sottoponendo il veicolo a sequestro amministrativo finalizzato alla confisca, nonché violazioni per velocità non adeguata alle caratteristiche della strada, per mancato uso della cintura di sicurezza, per uso di cellulari alla guida di veicolo, per mancata revisione del veicolo condotto e altre sanzioni per violazioni minori, decurtando dalle patenti ulteriori 50 punti.

I controlli dei militari hanno portato alla decurtazione di circa 180 punti sulle patenti dei soggetti controllati, denotando purtroppo talvolta una scarsa attenzione, se non una totale indifferenza da parte di alcuni cittadini verso le norme che disciplinano la sicurezza stradale.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Ascolta la WebRadio