Davide Nicola
Davide Nicola
FONTE FOTO: Twitter Torino Football Club

Davide Nicola: “I miei ragazzi non hanno mai mollato”

Davide Nicola: “I miei ragazzi non hanno mai mollato”

Davide Nicola, tecnico granata, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport durante il programma “Campo Aperto” presentato da Leo di Bello.

Ecco di seguito sintetizzate le dichiarazioni rilasciate da Davide Nicola su Sky Sport:

Sulla gara

Io credo che bisogna fare i complimenti al Napoli perché abbiamo incontrato una squadra davvero molto forte, capace, ma i miei ragazzi non hanno mai mollato.

Il primo goal che abbiamo subito è stato davvero un gran goal da parte loro, il secondo forse potevamo fare qualcosa di più, però alla fine sono stati premiati da un rimpallo. Forse se non prendevamo subito il secondo goal c’era la possibilità di tenere la partita ancora sotto certi binari.

Dopo dopo un uno-due così, magari, un’altra squadra avrebbe potuto anche tirare i remi in barca o non crederci, invece noi abbiamo continuato a crederci, abbiamo avuto la possibilità importante di riaprire la partita e non abbiamo mai mollato fino alla fine ben sapendo che incontravamo una squadra forte, qualitativa e che ha meritato di vincere. Noi abbiamo fatto la nostra partita!”

Sulle prossime partite

Intanto noi adesso abbiamo una settimana di lavoro ed è giusto che stacchiamo un giorno perché i ragazzi sono stati encomiabili, in tre partite molto difficili contro avversari qualitativi hanno raccolto 4 punti e non era una cosa scontata.

Adesso abbiamo una settimana dove ci metteremo a lavorare come nostro solito, non essendo schiavi di quello che accade perché, ripeto, ci può stare di perdere contro una squadra che ha dimostrato di essere qualitativa e non mi preoccupo di chi può mancare.

Noi stasera abbiamo cercato di gestire i diffidati in campo, è chiaro che la cosa più intelligente da fare era quella di non rischiarli tutti assieme, ma poi dovevamo anche controllare anche gli ammoniti in campo.

I cambi sono 5, i ragazzi hanno fatto di tutto, ho un gruppo di cui mi fido ciecamente e quindi chi non ci sarà ci dispiace, ma ne abbiamo degli altri in grado di poter competere“.

 

A cura di Francesco Pio De Martino

Ascolta la WebRadio