Covid-19, si può rifiutare di vaccinarsi? Cosa si rischia?

Regole anti Covid, zona per zona, per chi arriva in Italia
Ultimo aggiornamento:

Sin dall’inizio della campagna vaccinale anti Covid-19 in Italia e nel resto d’Europa è stata sollevata da più parti la questione relativa alla possibilità per il singolo cittadino di rifiutare di vaccinarsi.

Covid-19, si può rifiutare di vaccinarsi? Cosa si rischia?

L’articolo 32 della nostra Costituzione definisce il diritto alla salute quale diritto fondamentale dell’individuo e, allo stesso tempo, limita i trattamenti sanitari obbligatori a quelli definiti tali da apposita norma di legge.

Ne consegue che è legittimo il rifiuto di sottoporsi volontariamente a qualsiasi trattamento terapaeutico, non richiesto o non accettato. Come potrebbe capitare nel caso del vaccino anti Covid-19, fino ad ora prudentemente definito quale presidio meramente facoltativo.

Siamo in un classico caso nel quale il diritto alla salute del singolo individuo si scontracon il diritto alla salute della collettività nella sua interezza.

La Corte Costituzionale già nell’ormai lontano 1994 ebbe modo di esprimersi su questa problematica (sentenza n. 258/1994). In quel pronunciamento si precisava che è costituzionalmete ammissibile un trattamento sanitario obbligatorio solo laddove “sia diretto non solo a migliorare o preservare lo stato di salute di chi vi è assoggettato, ma anche a preservare lo stato di salute degli altri”.

“Giacché è proprio tale ulteriore scopo, attinente alla salute come interesse della collettività, a giustificare la compressione di quella autodeterminazione dell’uomo che inerisce al diritto di ciascuno alla salute in quanto diritto fondamentale”

La vaccinazione potrebbe rivelarsi il presidio farmacologico maggiormente idoneo per scludere il rischio di contagio, soprattutto in ambienti lavorativi in cui il contatto interumano è molto stretto ed indispensabile, come nelle strutture sanitarie, ospedaliere e di assistenza.

Chi si rifiuterà di vaccinarsi in quali conseguenze incorrerà? Si potrà rischiare il licenziamento?

Il dibattito è appena iniziato e si preannuncia ricco e variegato, tanto da non escludere la nascita di posizioni contrastanti.

Sarà interessante vedere quale orientamento assumerano sia il legislatore sia la giurisprudenza in merito a tali divisive questioni che, senza dubbio, daranno adito ad un’ampia casistica giurisprudenziale.

Covid-19, si può rifiutare di vaccinarsi? Cosa si rischia?/Carmelo TOSCANO/Redazione Lombardia