CorSera – La UEFA non si arrende: tre modi per far ripartire i campionati

La massima federazione europea non si arrende al COVID-19 Mentre il mondo lotta e combatte per vincere la […]
La massima federazione europea non si arrende al COVID-19

Mentre il mondo lotta e combatte per vincere la guerra contro il COVID-19 (anche conosciuto come Coronavirus), la UEFA è già all’opera per trovare la soluzione più plausibile e fattibile per la ripresa di tutti i campionati, oltre che della Champions League e dell’Europa League.

Ecco quanto scritto dall’edizione odierna del Corriere della Sera:
“La Uefa non si arrende al virus. Nella riunione convocata per domani a mezzogiorno, in video conferenza con i segretari generali delle 55 federazioni europee, dovrebbe annunciare che la data ultima per chiudere i tornei domestici e le Coppe slitterà (almeno) al 31 luglio e presenterà tre piani per la ripartenza. Il primo, considerato ottimista, prevede la riaccensione dei motori per la metà di maggio (16-17); il secondo, definito di buon senso, a fine maggio o inizio giugno; il terzo, quello della disperazione, prima dell’estate, cioè entro il 21 giugno. Si naviga a vista nel tempestoso mare del coronavirus. La Figc è d’accordo con Ceferin anche se il tempo stringe. Domani, dopo la conference call con le Federazioni, nuova riunione dei due gruppi di lavoro istituiti dall’Uefa, quello che studia i calendari e quello che affronta il danno economico della crisi”.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV