Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Colangelo(Benevento): “Ancora presto per decidere se ripartire o no”

Antonio Colangelo

Abbiamo sentito il collega de “Il Mattino di Benevento” Antonio Colangelo, durante la puntata de “Il Pungiglione Stabiese”. Queste le opinioni del collega sannita sul periodo che sta attraversando il nostro paese:

“In questo momento, in tempi normali, dovremmo essere qui a parlare del match tra Benevento e Juve Stabia. Sarebbe dovuta essere una festa con la possibile promozione matematica e invece siamo qui nell’incertezza più totale a causa del virus che ha colpito tutto il mondo. Anche la nostra città sta accusando il duro colpo e mi auguro che la situazione rientri quanto prima. Il patron Vigorito ha aiutato l’ospedale con una donazione economica e di mascherine. Anche in questo caso ha dimostrato di essere un uomo di sani valori.

Dal punto di vista calcistico c’è delusione perché la promozione del Benevento era cosa fatta mentre ora c’è incertezza e non si sa cosa possa accadere. É chiaro che la situazione é molto grave e il calcio passa in secondo piano ma sarebbe un’enorme beffa non essere promossi in A. La società, lo staff tecnico e i giocatori hanno fatto una cavalcata pazzesca e sarebbe assurdo veder vanificati i propri sforzi. Il Benevento é imbattuto da un girone interno e ha dimostrato ampiamente di meritare la A.

Quel che é certo in questo momento é che é troppo presto per ripartire. Bisogna aspettare che la situazione migliori per poi cominciare a giocare e regalare un sorriso a chi é costretto alla quarantena. Mi auguro, però, che non venga “contaminato” il prossimo campionato spalmando questo campionato anche sulla prossima stagione.

In questo periodo così difficile, sia la curva sannita che quella stabiese, così come tante altre, hanno dimostrato di avere un grande cuore e di aiutare i meno fortunati. Si dovrebbero sottolineare più le belle iniziative che gli sporadici episodi negativi.”