Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Ascolta la Webradio

CASTELLAMMARE – La Villa Comunale riconsegnata alla Città

CASTELLAMMARE – La Villa Comunale riconsegnata alla Città

Riapre la villa il primo tratto di Villa comunale di Castellammare. Il giorno che tanti stabiesi avevano cerchiato di rosso sul calendario è finalmente arrivato. Questa mattina, il protocollo ufficiale ha voluto alle 10, il lungomare stabiese è stato ufficialmente riconsegnato, per il primo tratto, alla Città ed ai cittadini stabiesi.

La villa si presenta con un look decisamente diverso da quello con il quale, circa due anni fa, si era congedata: spazi meno geometrici ed ambienti più dinamici sono il tratto distintivo del nuovo lungomare.

Spiccano le tante chiacchierate “poltrone” in cemento vista mare, apprezzatissime dai cittadini e subito testate da adulti e bambini. La novitá più apprezzata dai bambini è stato, forse, il collegamento immediato tra villa e spiaggia; il nuovo progetto rende un “tutt’uno” la passeggiata con la spiaggia, permettendo ai cittadini di camminare tanto sul cemento della villa che sulla spiaggia.

La star della villa è il vogatore, rimesso a nuovo e che torna a remare fiero tra gli zampilli della fontana finalmente funzionante.

Le parole del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e del Sindaco, Antonio Pannullo, sono un mantra ed un ammonimento che gli stabiesi dovranno sempre tenere ben presente: la villa è la casa degli stabiesi, è il tratto maggiormente caratteristico di Castellammare e solo con un rispetto ed una cura costante questo splendido lungomare potrà essere preservato.

Le impressioni dei cittadini sono diverse fra loro: c’è chi sottolinea la mancanza di una pista ciclabile o di una “striscia” riservata a chi fa jogging, c’è chi si improvvisa capocantiere e nota piccole imperfezioni qua e là, c’è chi vorrebbe qualche fontanella in più, c’è chi è entusiasta.

Ferme restando le opinioni dei tanti cittadini, l’immagine che ci ha colpito di più è stata quella di una anziana signora che, seduta su una delle nuove poltrone in cemento, al telefono ha urlato, commossa, al suo interlocutore: “è uno spettacolo!!! Non credevo di vederla davvero..”. Nelle parole della signora ci sono tutta l’ansia e la delusione provata dai cittadini in questi lunghissimi due anni di lavori colmi di intoppi, miste all’emozione ed alla gioia della giornata di oggi.

Certamente si attende che tutta la villa possa tornare ad essere il lungomare più bello d’Italia, ma quello di oggi è un punto di partenza, una rinascita, per Castellammare. Una città che poco a poco comincia a riprendersi la sua identità; ci sono tanti altri settori in cui intervenire e quello di oggi deve essere solo il primo, fondamentale, passo. Che questo sia solo la prima di tante giornate di festa: Bentornata Castellammare!

Raffaele Izzo