Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Canotto: “Juve Stabia, con l’Empoli bisogna dare il massimo”

L’esterno della Juve Stabia, Luigi Canotto, ha parlato in conferenza stampa in vista del match di sabato al Menti contro l’Empoli. Ecco le sue parole raccolte dalla nostra redazione:

“La sosta ci ha aiutato a recuperare qualche acciaccato. Ovviamente non è facile ripartire dopo l’inattività ma la Juve Stabia sta lavorando bene per farsi trovare pronta alla sfida contro una corazzata come l’Empoli. Chiaramente non merita la classifica che ha e, con il mercato che sta facendo, sta dimostrando di voler risalire la china a partire da sabato. L’Empoli vuole cominciare un altro tipo di campionato mentre la Juve Stabia vuole continuare a fare bene. Ce la giocheremo e se saranno stati più bravi di noi gli stringeremo la mano. Personalmente sono felice del mio campionato. Posso e devo fare ancora di più per il bene della Juve Stabia.

Sul campionato dico che le squadre che mi hanno sorpreso di più sono Crotone e Frosinone. Entrambe ci hanno messo sotto. Il Benevento è la più forte ma noi siamo riusciti a metterli in difficoltà. Ora inizia il girone di ritorno che è sempre stato più difficile e la Juve Stabia non deve assolutamente abbassare il ritmo se vuole salvarsi. Non bisogna avere ansia ma restare lucidi e determinati.

Mastalli? Siamo felici del suo rientro. È tornato battagliero e mi fa piacere. Può dare una grossa mano alla Juve Stabia.

Gli addii? Faccio un grosso in bocca al lupo ai ragazzi che sono andati via. In particolare a Bruno Vicente che è stato un grande uomo oltre che un grande amico.

Tifosi? Mi aspetto molta più gente allo stadio. La Curva c’è sempre ma ora c’è bisogno di anche altri sostenitori. La salvezza è troppo importante per la Juve Stabia e per Castellammare. È il terzo anno che sono qui e mi sento ormai stabiese. Ho tanti amici qui e non potrò mai parlare male della piazza.”