4 dirigenti della ASP Cosenza Segnalati per danno erariale
4 dirigenti della ASP Cosenza Segnalati per danno erariale

4 dirigenti della Azienda Sanitaria Cosenza segnalati per danno erariale

Cosenza. La Guardia di Finanza accerta un danno erariale di oltre 3,5 milioni di euro. Segnalati 4 dirigenti della Azienda Sanitaria.

Due accordi transattivi, stipulati nel 2014 e 2016 tra l’azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza ed una società  di factoring, al centro degli accertamenti della Guardia di finanza.

Con un primo accordo, l’Azienda stipulava con la società di factoring, un abbattimento del 40% su degli interessi maturati,  rinunciando al contempo a quelli maturandi ma per contro, accettava una clausola capestro, che in caso di inadempimento economico da parte dell’Azienda, autorizzava l’agenzia a richiedere l’intera quota degli interessi, anche quelli già versati.

Ad un certo punto l’Azienda Asp ha invece sospeso i pagamenti, quando questi erano quasi completamente totalmente corrisposti, ovvero, mancava solo il 3% della somma totale.

A quel punto, l’Azienda ASP e la Società di factoring, hanno stilato un nuovo accordo, il secondo atto transattivo, in base al quale l’Azienda si impegnava a versare oltre 2 milioni di euro a titolo di interessi, dopo averne già versati in precedenza 1,5 milioni.

L’Autorita’ Giudiziaria, in seguito a complessi accertamenti, ha ritenuto che il  comportamento dei 4 dirigenti dell’ASP, pro tempore, susseguiti nelle varie fasi contrattuali, fosse connotato da colpa grave,sia per l’ammissione di clausole vessatorie per l’azienda, che per valutazioni erronee verso la Società  di factoring ed infine, per aver interrotto i pagamenti, quando questi, erano quasi terminati,facendo scattare la clausola capestro.

Il danno erariale contestato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza, dopo gli accertamenti eseguiti su richiesta della Procura Regionale della Corte dei Conti presso la Sezione Giurisdizionale per la Calabria, ammonta ad oltre 3,5 milioni di euro. 

Le indagini sono state condotte dalle Fiamme Gialle,  con il coordinamento costante del vice P.R dott. Giovanni Di Pietro.

A tutti loro vanno i nostri ringraziamenti. Senza quest’opera, costante e fattiva, con i livelli di corruzione che emergono dalla cronaca quotidiana, rischiamo di restare senza neppure le lenzuola negli ospedali…terminando così, anche l’ultimo velo pietoso, da stendere sull’operato dei nostri già “strapagati” amministratori, sempre più sfacciati, come del resto, tutti gli impuniti.

Ci auguriamo quindi che il lavoro sin qui svolto dalle Fiamme Gialle e dal dott. Di Pietro, venga onorato e riconosciuto, con successive condanne, adeguate ai reati, una volta confermati…

4 dirigenti della Azienda Sanitaria Cosenza segnalati per danno erariale / Francesca Capretta / Cronaca Calabria