Banner Gori
twitter foto free aurelio de laurentiis Napoli
SSC Napoli - rassegna stampa

De Laurentiis:”È vero: ho chiamato Allegri. Barcellona? Possiamo farcela”

De Laurentiis: “L’anti-Juventus siamo stati noi questi anni, per quel che abbiamo vinto e per quello che abbiamo rischiato di vincere”

De Laurentiis:”È vero: ho chiamato Allegri. Barcellona? Possiamo farcela”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni:

 

Dopo la vittoria, qual è stato il suo discorso alla squadra? “Visto che non siete riusciti a registrarlo, potrei tacere. Non ho fatto nulla di eclatante, ho solo ribadito che manterrò una promessa: pagare lo stipendio di marzo che, come si sa, è ancora bloccato da norme vincolanti e da accordi generali da trovare. E poi penserò a qualcosa di simbolico, che resti come ricordo”

 

Rapporto con  Gattuso? “Ci siamo già incontrati prima della gara, abbiamo chiacchierato come al solito, non avremo problemi a far convergere le nostre idee.  Ci siamo presi subito, ha avuto un effetto immediata su questa squadra che per me è fortissima. Non lo dico da oggi, non sono neanche io a dirlo: il campo lo sostiene. L’anti-Juventus siamo stati noi questi anni, per quel che abbiamo vinto e per quello che abbiamo rischiato di vincere

 

Prima di Gattuso, ha chiamato Allegri? “Ho l’abitudine di fare valutazioni ampie e volevo sentire sia Allegri che Gattuso. Chiamai prima Allegri, con cui ho un rapporto diretto e di stima da anni e quando gli telefonai fu onesto e mi disse:Aurelio, sto fermo, ne ho bisogno, non c’è preclusione assoluta, perché avete iniziato un progetto straordinario. Ma ho deciso di starmene un po’ tranquillo. Chiamai Rino, come da copione, e venne a Roma: e adesso eccoci qua”

 

Quarti di Champions? “Non ci tolga i sogni, sono il motore della vita. Possiamo andarcela giocare a Barcellona,e mi auguro persino che per agosto il Camp Nou possa essere riaperto, perché sarebbe uno spettacolo. Siamo sereni,  convinti delle nostre possibilità, poi passi il migliore. Ma i quarti di finale a Lisbona sono elettrizzanti…”

 

Quarto posto? “Non è semplice, non è impossibile. La distanza è notevole ma il Napoli che ha vinto la Coppa Italia ha battuto nell’ordine Lazio, Inter e Juventus. Ci proviamo, anche perché il quarto posto cambierebbe pure gli scenari futuri. Non sappiamo quale sarà il contesto economico nel quale andranno inserite eventuali cessioni, né i parametri che la tendenza di mercato imporrà per gli acquisti. Contare sui diritti Champions ti toglie quest’ansia da dosso”

Dopo Mertens, rinnovo di Maksimovic e Zielinski? “Voi giornalisti avete sempre tanta fretta. Neache il tempo di ufficializzare quello di Mertens e già siete lì a pressare. Fatemi godere questo successo,la bella parata di Meret, che è grandissimo: gliel’ho detto prima della finale, tra i pali sei un gigante ma devi solo acquisire la capacità di rilancio di Reina od Ospina”

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più