Quantcast

Banner Gori
Manniello Juve Stabia
juvestabia - news

Manniello: “A Cittadella non abbiamo giocato. Quota salvezza innalzata”

Franco Manniello, patron della Juve Stabia, è intervenuto telefonicamente nel corso del programma televisivo Juve Stabia Live Talk Show

Manniello: “A Cittadella non abbiamo giocato. Quota salvezza innalzata”

 

Francesco Manniello, patron della Juve Stabia, è intervenuto nel corso del programma televisivo Juve Stabia Live Talk Show prodotto da ViViCentro Network S.R.L., editore del quotidiano online ViViCentro.it, in onda ogni giovedì dalle 20:30 sulla pagina Facebook “Stabiesi al 100%” e ogni venerdì dalle 20:30 su TV Oggi, canale 71 del digitale terrestre. Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

A Cittadella non abbiamo praticamente giocato. Male tutti. Da non commentare proprio la gara. Ci può stare dopo aver tirato la carretta per tre mesi. Potevamo prendere anche 5 o 6-0. Arrivavamo sempre secondi sulla palla, gara da cancellare totalmente. La gara col Trapani è importantissima per il prosieguo del nostro campionato. Dobbiamo sfruttare al massimo le sei gare casalinghe e ci salveremo con grande tranquillità. 

La quota salvezza si è innalzata sicuramente. Per arrivare alla salvezza bisognerà fare 45-46 punti. Quando parlano gli addetti ai lavori dalla Serie A all’Interregionale non dicono mai nulla. I numeri invece non sbagliano e dicono sempre la verità. Si è alzata la media salvezza ma sono tranquillissimo. La gara col Cittadella è stata la peggiore di tutto il campionato della Juve Stabia. 

Sul mercato c’è stata la grande offerta del Livorno per Forte. Ci hanno offerto un milione e quattrocentomila ma l’abbiamo rispedita al mittente perchè siamo sicuri che il nostro bomber farà tanti gol e ci porterà alla salvezza. Lo riscatteremo prima di fine maggio. 

Il Coronavirus? Avrei fermato per due settimane il campionato. Perchè si sta andando un pò a tentoni. Martedì andremo a Pordenone e ad oggi si dovrebbe giocare a porte chiuse. Ma il virus – continua Manniello – non si ferma con le porte chiuse. Se un calciatore prende il virus e tutta la squadra deve andare in quarantena, cosa succede poi? Le porte chiuse poi non sono giuste perchè portano danno solo alle società. Vedo delle incongruenze notevoli. 

Oggi sono venuto in possesso del referto arbitrale sulla multa di 20.000 euro che abbiamo beccato. Tenete presente che il Brescia per il coro “Napoletano Coronavirus” di oltre 15 minuti ha preso solo 10.000 euro di multa. Il quarto uomo di Juve Stabia-Crotone (sig. Ivan Robilotta di Sala Consilina – ndr) ha scritto che alcuni tifosi probabilmente della squadra di casa hanno chiamato tutta la quaterna arbitrale “merde” e che dovevano fare la fine dell’arbitro deceduto.

Posso anche pensare che 2-3 persone abbiano fatto una cosa di questo tipo ma è cosa ben lontana dai “cori ripetuti con macabri riferimenti alla memoria dell’arbitro scomparso”. Non è neanche pensabile sanzionare una società con 20.000 euro per un comportamento di massimo 2-3 persone forse. Addossare colpe ad una città intera attribuendo cori che avrebbero dello spregevole e che soprattutto non sono mai stati fatti, ha qualcosa di incredibile. La procura federale ha detto di non aver sentito nulla, i responsabili dell’ordine pubblico hanno detto la stessa cosa. Ora voglio vedere come finirà il ricorso che abbiamo affidato all’avvocato Chiacchio. 

Col Trapani mi aspetto una grande ripresa della squadra. I ragazzi – continua Manniello – si sono allenati benissimo e il nostro mister li ha torchiati molto bene. Vorrei che la città partecipasse e rispondesse di più. Anche una media di tremila spettatori è bassa. Meno del 5% della nostra popolazione. Nella provincia di Napoli siamo gli unici che negli ultimi dieci anni viaggiamo a determinati livelli. E’ anche un dato nazionale in flessione ma la Serie B ha una visibilità per Castellammare importante. Evidentemente preferiscono vederla in tv su Dazn. 

L’anno scorso dissi alla presentazione della squadra che gli altri avevano fatto il fantacalcio mentre noi avevamo fatto altro e il risultato è arrivato. Io sono più tifoso di quelli che scrivono sui social. Caserta è uno dei migliori allenatori e farà presto la Serie A, sia lui che Polito che sa fare benissimo il direttore sportivo. Caserta cambia 3-4 moduli in una gara. Manda al manicomio gli altri allenatori”.

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat