Quantcast

Banner Gori
benevento juve stabia
juvestabia - news

Rileggi LIVE – Benevento-Juve Stabia 1-0 (Sau 71°)

Benevento-Juve Stabia, segui la diretta testuale del match dallo stadio “Vigorito” di Benevento. Le Vespe vogliono riscattarsi dopo la doppia sconfitta con Pescara e Livorno

LIVE – Benevento-Juve Stabia 1-0 (Sau 71°)

 

90°+5 Il Benevento batte la Juve Stabia e guadagna con sette giornate d’anticipo la Serie A. Per le Vespe un’altra gara persa nel momento in cui sembravano in pieno controllo della partita. E’ l’ex Sau a mandare all’inferno la Juve Stabia con la classifica che si fa sempre più difficile e la Cremonese in zona playout a due soli punti dalle Vespe. Ancora una volta un secondo tempo a condannare la Juve Stabia come era già accaduto con Pescara e Livorno. E venerdì le Vespe sono attese da un altro derby mozzafiato fuori casa contro la Salernitana di Ventura

87° da calcio d’angolo battuto dalla sinistra è Fazio a mancare una favorevolissima occasione a due passi da Montipò

81° entrano Rossi e Melara per Canotto e Calò. Nel Benevento entra Barba ed esce Improta

76° ammonito Elia per simulazione

71° Benevento in vantaggio: lancio di Schiattarella, buco di Fazio che perde il suo dirimpettaio Sau che non ha difficoltà a battere Provedel. Il gol dell’ex condanna la Juve Stabia

69° nel Benevento escono Moncini e Insigne ed entrano Sau e Tello

68° entrano Addae e Di Gennaro nella Juve Stabia per Calvano e Di Mariano

66° errore di Calò che serve palla inaspettatamente a Insigne che arriva in area e si perde nel momento dell’ultimo passaggio

65° discesa di Maggio e assist per Moncini che di testa mette alto sulla traversa

64° ammonito Tonucci per fallo su Improta a centrocampo

61° va al tiro pericolosamente Bifulco ma la palla viene deviata in angolo. Sul susseguente angolo, colpo di testa di Forte di poco oltre la traversa

58° entra Bifulco al posto di Mallamo per la Juve Stabia

54° discesa di Insigne ma il passaggio filtrante per Moncini non va a buon fine

53° tiro di Mallamo ma abbastanza centrale che non impensierisce Montipò, portiere del Benevento

50° punizione di Calò da buona posizione ma palla alta sulla traversa

49° ammonito Volta per fallaccio su Mallamo che lo stava saltando per andare in porta

SECONDO TEMPO

45°+2 Finisce il primo tempo con il risultato a reti bianche tra Benevento e Juve Stabia. Un risultato giusto in una gara condizionata dall’espulsione di Caldirola (qualche parolina di troppo all’arbitro) che ha portato i sanniti in dieci uomini a partire dal minuto 23. Juve Stabia molto ben messa in campo con due linee tra difesa e centrocampo molto strette tra loro che hanno interrotto tutte le linee di passaggio degli uomini di Inzaghi. Le Vespe hanno trovato anche il modo due volte con Canotto ed Elia di far tremare Montipò con due tiri molto insidiosi dalla distanza. Sta funzionando alla grande almeno finora la mossa di Elia terzino sinistro nel 4-3-1-2 di mister Caserta, diventato 4-3-3 dopo l’espulsione di Caldirola.

40° gran palla di Calò per Forte che di testa non riesce a colpire fallendo una grande occasione

33° Juve Stabia vicinissima al vantaggio: gran tiro-cross di Elia dalla fascia sinistra e parata salva-risultato di Montipò che mette in angolo anticipando anche un possibile intervento di Francesco Forte

23° ammonito Roberto Insigne per fallo su Di Mariano. Nell’occasione viene espulso per proteste Caldirola che, ironia della sorte, fu espulso anche all’andata. Benevento in dieci uomini. Inzaghi fa entrare Tuia, un difensore, per Del Pinto, centrocampista, e il Benevento passa al 4-4-1

19° ancora Canotto che va al tiro sull’esterno della rete

16° vicinissimo al gol il Benevento: Hetemaj la mette al centro dell’area di rigore per Moncini che va al tiro ma Provedel para lasciando la palla a Del Pinto che mette incredibilmente sopra la traversa a portiere battuto. Nell’occasione il Benevento reclama il rigore per intervento sospetto su Del Pinto

13° ancora Juve Stabia di rimessa: da Forte a Canotto che viene fermato dalla difesa sannita appena entrato in area di rigore. Funziona per ora la carta di Elia terzino sinistro

10° primo squillo della Juve Stabia: azione di contropiede di Canotto che arriva al limite dell’area di rigore sannita e fa partire un tiro a giro di destro che Montipò para non senza difficoltà. Grande occasione per le Vespe

9° va al tiro Improta: tiro altissimo che termina addirittura in fallo laterale in una gara molto tattica.

PRIMO TEMPO

La Juve Stabia di scena al “Vigorito” di Benevento nella giornata che potrebbe dare ai sanniti con sette giornate di anticipo (eguagliando il record dell’Ascoli del 1977-78) la certezza matematica della promozione diretta in Serie A. Vincendo i sanniti si assicurerebbero anche il primo posto del torneo matematicamente e batterebbero il record di punti del campionato cadetto che appartiene al Como 2001-2002.

Nel Benevento lanciatissimo di Pippo Inzaghi recuperati tutti gli uomini in difesa. C’è solo l’imbarazzo della scelta per il tecnico ex Milan che dovrebbe confermare comunque il modulo tattico ad albero di Natale 4-3-2-1. Recuperati anche Letizia e Volta che entrano in ballottaggio per un posto in retroguardia.

Nella Juve Stabia, reduce da due sconfitte consecutive con Pescara e Livorno, mister Caserta deve fare i conti con le assenze per squalifica di Germoni (2 turni), Ricci e Cissè oltre all’indisponibilità del terzo portiere Polverino per problemi alla caviglia sinistra. Non convocato Buchel per scelta tecnica.

La gara sarà diretta dal sig. Livio Marinelli della sezione di Tivoli che sarà coadiuvato dagli assistenti di linea M. Robilotta e Schirru. Il quarto uomo sarà il sig. Cascone.

FORMAZIONI UFFICIALI

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Del Pinto (Tuia dal 26°); Insigne (Tello dal 68°), Improta (Barba dal 81°); Moncini (Sau dal 68°)

Allenatore: sig. Filippo Inzaghi

JUVE STABIA (4-3-1-2): Provedel; Vitiello, Tonucci, Fazio, Elia; Calò (Melara dal 81°), Calvano (Addae dal 68°), Mallamo (Bifulco dal 58°); Di Mariano (Di Gennaro dal 68°); Canotto (Rossi dal 81°), Forte

Allenatore: sig. Fabio Caserta

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat