Quantcast
Banner Gori
juvestabia - news

Juve Stabia – Fidelis Andria 3 – 0, la cronaca del match del Menti

Juve Stabia – Fidelis Andria: la cronaca testuale minuto per minuto della partita

La Juve Stabia ha affrontato la Fidelis Andria per il primo turno del girone di ritorno del campionato di serie C girone C prima della lunga sosta invernale. Le Vespe nell’ultimo turno hanno vinto in casa contro la Reggina per 2 a 1, un match in rimonta che ha fruttato tre punti in classifica con non poche difficoltà.

Le Vespe devono fare a meno di Dentice ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia.

La Fidelis Andria punta a dimenticare la sfortunata sconfitta subita contro la Virtus Francavilla, che ha comunque lasciato segnali positivi. Dolorosa eredità di quel match sono però le espulsioni di Matera e Tiritiello, che costringeranno Papagni a fare a meno di due elementi di spessore. Recuperato invece Quinto; il forte centrocampista è reduce da problemi muscolari ma dovrebbe stringere i denti e tentare di scendere in campo.
La cura Papagni ha dato solidità al reparto difensivo per cui non sarà facile avere la meglio sui pugliesi.

Le formazioni:

JUVE STABIA (4-2-3-1) – Branduani; Nava, Morero Bachini, Crialese; Mastalli, Viola; Canotto, Strefezza, Lisi; Paponi.

A disp. Bacci, Awua, Allievi,Redolfi, Capece, Costantini, Gaye, Matute, Berardi, Zarcone, Calò, D’Auria, Simeri. All. Ferrara-Caserta

Fidelis Andria (3-4-3): Maurantonio, Celli, Quinto, Rada, De Giorgi, Piccinni, Esposito, Curcio, Nadarevic, Lattanzio, Scaringella.
All. Papagni.

A disp. Cilli, Pipoli, Colella, Barisic, Croces, Minicucci, Ippedico, Di Cosmo, Bottalico, Paolillo.

Ammoniti: Piccinni (FA), Strefezza (JS), Esposito (FA), Bacci (JS) per essere entrato in campo per esultare,

Spettatori:601 di cui 185 paganti

PRIMO TEMPO

Minuto 6: Calcio di punizione del limite dell’area per l’Andria. Branduani blocca la debole conclusione di Curcio.

Minuto 9: Viola serve bene Canotto che entra in area ma ritarda troppo il tiro. Palla murata in corner dalla difesa pugliese.

Minuto 14: Ancora Juve Stabia vicina alla rete. Ci prova Paponi da buona posizione dopo l’ottimo lavoro di Strefezza; Maurantonio devia in angolo.

Minuto 17: GOOOOOLLLL JUVE STABIA!!! La Juve Stabia concretizza la supremazia territoriale. Azione insistita dei gialloblù con Morero, rimasto in avanti dopo un corner, che serve Canotto; l’esterno angola il destro in modo perfetto. 1 – 0 Juve Stabia.

Minuto 24: La Fidelis risponde con Scaringella, che di testa non crea però alcun problema a Branduani.

Minuto 33: Ci prova Paponi di testa su calcio di punizione battuto da Viola, ma la sua incornata va alta.

Minuto 35: Buona occasione per l’Andria con Scaringella, che calcia di prima dopo il disimpegno non impeccabile di Bachini; palla a lato non di molto.

SECONDO TEMPO

Minuto 4: Clamorosa rete annullata alla Juve Stabia, che arriva al gol con Lisi grazie ad una azione di stampo rugbistico. L’ultimo passaggio, però, quello di Mastalli, coglie Lisi in fuori gioco.

Minuto 8: Ancora Juve Stabia vicinissima al raddoppio. Stavolta è Paponi ha tentare la botta col destro ma Maurantonio si esalta.

Minuto 16: Calcio di rigore per la Juve Stabia. Azione di sfondamento Lisi – Canotto; l’esterno ex Trapani tenta di saltare Maurantonio che lo stende.

Minuto 17: GOOOOOOLLLLL JUVE STABIA!!!!! Paponi è glaciale dal dischetto e con una conclusione centrale fulmina Maurantonio. 2 – 0 Vespe.

Minuto 19: Ancora gialloblù che spingono; è Lisi a provare il destro dalla distanza, palla centrale.

Minuto 30: Caserta richiama in panchina Canotto e manda in campo Allievi.

Minuto 32: GOOOOOLLL JUVE STABIA!!!!Il tris delle Vespe lo cala Simeri; l’ariete mette il sigillo sulla gara con un diagonale mancino su assist di un ottimo Lisi. 3 – 0 Juve Stabia.

Minuto 37: Doppio cambio in casa Juve Stabia. Costantini e Capece rilevano Strefezza e Lisi.

Finisce così. La Juve Stabia consolida la propria posizione nelle zone che contano della classifica, riprendendosi definitivamente il Menti e regalandosi un Natale decisamente sereno. Reparto offensivo delle Vespe in grande spolvero e porta inviolata.

dal nostro inviato, Raffaele Izzo

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più