Quantcast

Hellas Verona Juve Stabia
Fonte: Twitter Hellasverona
juvestabia - news

La Juve Stabia si arrende al maggior tasso tecnico del Verona.

Un gol di Canotto per la Juve Stabia riapre i giochi illudendo le Vespe. Il Verona mostra il maggior tasso tecnico e dopo poco chiude i conti con Pazzini e l’ex Di Carmine.

Verona – Juve Stabia poteva paragonarsi, per valori tecnici in campo, ad un Davide contro Golia. A vincere questa volta è stato proprio Golia impersonificato dalla squadra dell’Hellas Verona.

La partita viene sbloccata al 8 minuto da Matos che servito da Pazzini trafigge Bacci. Dopo il vantaggio il Verona prova  a gestire le energie visto che anche la Juve Stabia non crea problemi. Dopo il time out utile a dissetarsi il Verona riprende a macinare gioco e al 33 sugli sviluppi di un calcio da fermo (punto debole della Juve Stabia anche lo scorso anno n.d.r.) raddoppia con Caracciolo.

Subito il raddoppio la Juve Stabia prova a tirare fuori l’orgoglio con alcune ripartenze interessanti soprattutto di Canotto che sembra l’uomo in più per le Vespe.

Proprio all’inizio della ripresa, siamo al terzo minuto, un lancio di Bacci mette in moto Canotto che affronta il suo diretto avversario si accentra e con un tiro a giro sul secondo palo accorcia le distanze riaprendo il match. Potrebbe essere il momento migliore per le Vespe, ma il Verona vuole sbarazzarsi degli uomini allenati da Caserta e con il calciatore migliore, Pazzini, si riportano a +2 nel risultato.

La Juve Stabia complice anche una decina di giorni in meno di ritiro, progressivamente sparisce dal campo e mostra tutte le proprie lacune o comunque tutta la propria differenza tecnica al cospetto di una squadra che è stata costruita per tornare in Serie A.

Nel Verona entra l’ex Juve Stabia Samuel Di Carmine che dopo pochi minuti trafigge Bacci fissando il risultato sul 4 a 1 che poi sarà anche il risultato finale.

La Juve Stabia così dice addio alla Coppa Italia “maggiore”. Le Vespe dovranno concentrarsi sul mercato con un Aktou (terzino sinistro di origini marocchine) in più di fatto quasi annunciato questa sera, e sul prossimo campionato che dovrà vedere le vespe protagoniste e alla ricerca del salto di categoria.

HELLAS VERONA-JUVE STABIA 4-1

HELLAS VERONA: Silvestri, Caracciolo, Henderson, Matos, Gustafson, Lee (dal 37′ st Marrone), Pazzini (dal 19′ st Di Carmine), Crescenzi, Laribi (dal 31′ st Zaccagni), Souprayen, Almici.
A disposizione: Tozzo, Eguelfi, Saveljevs, Balkovec, Felippe, Calvano, Kumbulla, Boldor, Tupta.
All.: Grosso.

JUVE STABIA: Bacci, Schiavi, Allievi, Calò, Marzorati, Bachini, Canotto (dal 20′ st Dentice), Viola, Paponi (dal 35′ st El Ouazni), Mastalli, Melara.
A disposizione: Branduani, Pezzella, Gaye, Vicente, Matute, Carlini, Stallone, Elia, Sandomenico.
All.: Caserta.

Arbitro: Rapuano di Rimini.
Assistenti: Bresmes di Bergamo e Lombardo di Sesto San Giovanni.
IV uomo: Lorenzin di Castelfranco Veneto.

Marcatori: 8′ pt Matos, 32′ pt Caracciolo, 3′ st Canotto, 14′ st Pazzini, 28′ st Di Carmine.

Ammonito: Matos, Allievi, Carlini.

Espulsi: Nessuno

Angoli: 5-0

Spettatori: 5.894.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania