Quantcast

Banner Gori
Mondiale Calcio Femminile 12 giugno 2019
Cronaca Sportiva

Mondiale femminile 2019: Francia qualificata, vincono Germania e Nigeria

Vince la Francia che batte 2-1 la Norvegia ed è la prima nazionale a qualificarsi agli ottavi di finale, vince ancora di misura la Germania, 1-0 alla Spagna, la Nigeria vince 2-0 contro la Corea.

Mondiale femminile 2019: la Francia si qualifica agli ottavi, la Germania vince di misura, ancora viva la Nigeria

Due autogol in questa giornata: prima quello di Kim Do-Yeon che regala la vittoria alla Nigeria, quello di Renard invece fa tremare la Francia. Dabritz invece porta alla vittoria la Germania. Domani si riparte alle 18:00 con la sfida a Montpellier tra Australia-Brasile, mentre    chiuderanno il programma Sudafrica-Cina, al Parco dei Principi di Parigi, alle 21:00 .

A Grenoble Nigeria-Corea del Sud  si affrontano per portare a casa i primi loro tre punti di questo Mondiale. La Nigeria viene dalla sconfitta contro la Norvegia per 3-0, mentre la Corea Del Sud da quella  a Parigi contro la Francia, per 4-0. Parte molto meglio la Corea che prova al 22′ con G M Lee  a rendere difficile la vita di Nnadozie ma la palla transita sul fondo. Sempre Corea Del Sud ma il primo gol dell’incontro lo segna la Nigeria, anzi, glielo fanno le avversarie: lancio lungo da parte delle Okobi, Kim Do-Yeon  prova l’anticipo su  Oparanozie, riuscendoci  mandando però la palla nella porta sbagliata e dunque 1-0 Nigeria al 28′. Doccia fredda per la Corea che non riesce ad attaccare e all’intervallo la Nigeria conduce 1-0. Nel secondo tempo è sempre Corea che alla fine pareggia al 57′: Lee Min appoggia in rete dopo la respinta di Nnadozie. Posizione irregolare però della numero sette coreana e allora si resta 1-0 Nigeria. Negli ultimi quindici minuti gioca anche la Nigeria che chiude il discorso al 75′: Okeke  appoggia per Oshoala che supera sia Bo-Ram che Min-Jung , e a porta vuota realizza il 2-0 Nigeria.  Finisce dunque con la vittoria della Nigeria che vince 2-0 e sale a tre punti nel girone A in attesa della sfida tra Francia-Norvegia.

Allo stadio Hainaut di Valencienne, si giocano il primo posto del girone B, Germania-Spagna. La Spagna preferisce tenere palla e arrivare col possesso in zona offensiva e crea la prima azione al 13′: Garcìa viene servita benissimo in profondità e a tu  per tu con Schult manda la palla fuori sciupando una grandissima occasione. La Germania preferisce attendere la Spagna che fa fatica ad attaccare trovandosi di fronte il grande muro difensivo avversario. La Germania però è la squadra che concretizza assolutamente di più e al 42′ sblocca il risultato: cross di Huth sulla destra, il tiro di testa viene preso da Panos che non trattiene e , sulla respinta tap-in vincente  di Dabritz e 1-0 Germania. Nel secondo tempo non cambia la musica, la Spagna tiene tanto palla ma non attacca praticamente mai. Vince dunque 1-0 la Germania.  Vittoria di forza delle tedesche che , senza soffrire nel secondo tempo, portano a casa un successo importantissimo e si prendono il primato del girone B.

Chiudono la giornata a Nizza, le padroni di casa, ovvero la Francia, che se la vede contro la Norvegia anche qui per il primato del girone. Nel primo tempo c’è solo una squadra in campo, ed è la Francia che costruisce tante occasi tra cui la più importante quella al 23′: Bussaglia libera Diani sulla destra che salta l’avversaria e mette in area un cross dove non arriva Gauvin . La Francia continua ad avere molte chance sulla fascia destra con Diani che non riesce mai a trovare compagne all’interno dell’area. All’intervello si va dunque sul punteggio di 0-0. Nel secondo tempo, impiega giusto un minuto la Francia per sbloccare il match: Majri crossa sulla sinistra , palla che arriva a Gauvin che porta avanti le padrone di casa. Ci si aspetta dunque la reazione della Norvegia che pareggiano praticamente al loro primo tiro in porta, grazie ad un autogol: al 56′ Hersloven se ne va sulla fascia, mette un cross dove in netto anticipo c’è Renard che, con l’intento di mandare la palla in corner , realizza un autogol incredibile che regala l’1-1 alla Norvegia.  Dal 57′ in poi è solo Francia che spinge fino a quando non guadagna calcio di rigore: fallo di Engen su Bilbaut. L’arbitro viene chiamata al VAR e assegna il penalty per le padrone di casa. Dal dischetto si presenta Le Summer che realizza  il suo secondo gol in due partite e dunque 2-1 al 72′Si conclude dunque a Nizza con la Francia che batte 2-1 la Norvegia e  passa il turno  volando agli ottavi di finale.

Mondiale femminile – Domani si riparte alle 18:00 con la sfida a Montpellier tra Australia-Brasile, mentre  chiuderanno il programma Sudafrica-Cina, al Parco dei Principi di Parigi, alle 21:00 .

Marco Palomba

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più