Il Nola si arrende contro i rossoneri, Sorrento cala un altro tris

I rossoneri continuano a volare e battono 1-3 il Nola al “Borsellino” di Volla. Cacace la sblocca, Petito e Todisco fanno il resto. Ai bruniani non basta il gol di Gonzalez.

“La capolista se ne va”, recita un noto coro da curva. Un coro che per la prima volta si è alzato dal settore ospiti del “Paolo Borsellino” di Volla, dove il Sorrento ha superato per 1-3 il Nola nel derby dell’ottava giornata del girone G. I rossoneri continuano ad incantare, ed anche contro i bruniani si confermano come la squadra da battere.

Il sesto urrà consecutivo conferma la prima posizione dei costieri, guidati dalle reti di Cacace, Petito e Gianmarco Todisco, che mantengono così a debita distanza l’inseguitrice Palmese. La rete del pareggio momentaneo di Gonzalez non è stata invece sufficiente a salvare la panchina di mister Rogazzo, esonerato insieme al ds Corsale, conseguenza di un inizio campionato poco sfavillante per i bianconeri.

Sorrento-Pomezia 3 a 0: è gara senza storia all’Italia

NOLA vs SORRENTO: la cronaca

1° TEMPO

Il derby tra bruniani e costieri si preannuncia combattuto, vista la necessità di far punti per entrambe le squadre, seppur con obiettivi diversi. Mister Rogazzo è chiamato a far fronte ad una serie di defezioni che modificano le scelte di formazione, mentre Maiuri sfoggia il classico undici titolare rossonero, preferendo Petito al centro del tridente d’attacco.

Parte bene il Nola, che si impone nel controllo della sfera. Al 12’ un cross di Gonzalez rischia di trasformarsi in una velenosa palla gol, Del Sorbo controlla l’uscita della sfera sul fondo. Il Sorrento risponde al 20’ con un cross teso dalla destra di Scala, smanacciato da Tricarico.

Gli ospiti iniziano a prendere il sopravvento, e alla mezz’ora trovano il gol del vantaggio. Herrera batte la punizione dalla trequarti, Gaetani controlla in area e calcia trovando la deviazione del palo, a ribadire a rete ci pensa Cacace con la zampata che vale lo 0-1.

Non ci stanno i padroni di casa, resisi quasi subito pericolosi con un colpo di testa di Maio neutralizzato dalla gran parata di Del Sorbo. Il portierino rossonero non può nulla però sulla punizione battuta magistralmente da Gonzalez al 40’, che scavalca la barriera e riporta in parità il match. Prima dell’intervallo i bianconeri continuano a dare filo da torcere alla truppa sorrentina e sfiorano la clamorosa rimonta con l’incornata di Maggio che però schiaccia a terra e becca la traversa.

2° TEMPO

Cambia lo spartito nel secondo tempo. Dopo il tiro a giro di Chianese neutralizzato in allungo da Del Sorbo, il controllo del match passa nelle mani dei ragazzi di Maiuri. Bastano una manciata di giri di lancette, e al 53’ il Sorrento ribalta l’inerzia della sfida grazie alla prima marcatura stagionale di Petito. L’attaccante classe 2002 recupera la sfera a centrocampo e si invola con un rapidissimo contropiede verso la porta difesa da Tricarico, dribbla l’estremo difensore nolano e deposita a rete il gol del sorpasso.

Pochi minuti dopo, al 57’, gli ospiti affondano il colpo segnando il terzo gol che annichilisce il Nola. Gianmarco Todisco chiude il triangolo con La Monica e con una rapida incursione batte il portiere bianconero. Primo gol stagionale anche per il terzino ex Juve Stabia.

Troppo molle la squadra di casa, il Sorrento ha vita facile e per quasi quaranta minuti ha solo da gestire il risultato a favore. Al triplice fischio i costieri festeggiano il bottino pieno e un’altra settimana in vetta al girone G.

TABELLINO

NOLA vs SORRENTO 1-3 (33’ Cacace (S), 40’ Gonzalez (N), 53’ Petito)

NOLA (4-3-3): Tricarico; De Lucia (60’ Iadelisi), Cassandro, Bontempo, Cirillo; Langella, Maio (62’ Ruggiero), Faiello (78’ Kean); Gonzalez; Maggio, Chianese (70’ Hefiane). A disposizione: Diglio, Lucarelli, Clemente, Papa, Staiano. Allenatore: Rogazzo

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G, Cacace, Fusco, Todisco F (87’ D’Ottavi); La Monica (89’ Selvaggio), Herrera, Carotenuto; Scala, Petito (73’ Cuccurullo), Gaetani (79’ Gargiulo). A disposizione: Castellano, Bisceglia, Mercuri, Potenza, El Ouazni. Allenatore: Maiuri

Arbitro: Michele Piccolo di Pordenone

Assistenti: Lucio Salvatore Mascali di Paola e Cosimo Di Tommaso di Voghera

Ammoniti: Cirillo, Chianese (N); HTodisco G., Todisco F., Herrera, Petito (S)

Recupero: 1’pt, 6’st

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Mondiale calcio 2022; analisi Croazia-Belgio

Mondiale calcio 2022 pareggio deludente che fa sorridere la Croazia e che condanna il Belgio ad una bruttissima eliminazione

Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022

Giappone-Spagna si preparano a scendere in campo alle ore 20.00 Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022 Entrambe le squadre hanno un piede agli ottavi ma è ancora...