Quantcast

Banner Gori
lavori collina varano binari castellammare foto free facebook
Sud - politica

Castellammare lavori EAV, Scala: “Rimpallo di responsabilità tra gli Enti”

Castellammare lavori EAV, Scala: “Rimpallo di responsabilità tra gli Enti, intanto viene aperto un nuovo cantiere privo delle dovute autorizzazioni”

Il consigliere comunale della città di Castellammare di Stabia, Tonino Scala, è tornato a denunciare le controversie che stanno accompagnando i lavori dell’EAV per il raddoppio dei binari della Circumvesuviana:

“Nel mese di maggio del 2019 il Consiglio Comunale della Città di Castellammare di Stabia votò un atto deliberativo per realizzare sulla tratta della Circumvesuviana un doppio binario dalla nuova stazione di viale Europa in costruzione, fino alla stazione di Castellammare centro.
Tale intervento prevedeva il raddoppio dell’attuale tunnel con la realizzazione di un traforo sotto la collina di Varano.” Lavori a cui il consigliere di Liberi e Uguali si oppose sin dal primo momento, esprimendo l’unico voto contrario in Consiglio Comunale, preoccupato dal rischio del dissesto idrogeologico e dalla prossimità tra il patrimonio storico di Stabiae e i cantieri per la realizzazione dell’opera.

“In queste ore – continua Scala-  il dirigente del comune di Castellammare, l’ing. Giuseppe Terracciano, ha comunicato con una nota che i lavori per la realizzazione del tunnel, appaltato dall’EAV, società pubblica beneficiaria dei finanziamenti della Regione Campania, destinati ad attraversare la collina di Varano per il raddoppio dei binari della Circumvesuviana, non possono ancora iniziare giacché manca parere della città Metropolitana e di riflesso nuovo passaggio in Consiglio Comunale. Nonostante la nota in questione, c’è un cantiere aperto, ci sono dei lavori in corso dei quali non sono in grado, non essendo un tecnico, di comprendere la loro natura.

Scala ha inoltre rilanciato le denunce di alcuni cittadini che avrebbero documentato la ripresa, in mattinata, dei lavori sulla collina di Varano, nonostante il Presidente dell’Eav Umberto de Gregorio avesse precisato che per il momento verranno effettuati solo lavori propedeutici a quelli che saranno autorizzati.
“In questo rimpallo di responsabilità, che mi sembra più il gioco delle tre carte tra Enti, denuncio lo scempio in atto con un taglio radicale di alberi fin sopra il pianoro nonchè l’apertura di un cantiere senza le dovute autorizzazioni, a quanto leggo dalla stampa locale.

Non essendo chiara la natura del cantiere in atto;
Non essendo a conoscenza di comunicazioni da parte dell’Eav all’Ente per inizio lavori in questione;
Il Consigliere Tonino Scala chiede
– al Sindaco, al dirigente del settore Tecnico, al dirigente della Polizia Municipale chiarimenti in merito nonché di verificare, ed eventualmente bloccare, lavori non autorizzati;
– alla Procura della Repubblica di controllare se quanto appreso a mezzo stampa corrisponda al vero.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più