Quantcast

Banner Gori
Scuola G. Falcone vandalizzata, la Ministra Azzolina a Palermo
Isole - politica

“La scuola non si piega” – la Ministra Azzolina in visita a Palermo

Scuola G. Falcone vandalizzata, la Ministra Azzolina a Palermo

La Ministra dell’Istruzione ha fatto visita alla scuola dello Zen più volte vandalizzata. “La scuola non si piega” ha detto l’Azzolina.

I vandali erano nuovamente tornati a fine giungo a danneggiare la scuola dell’istituto comprensivo Giovanni Falcone allo Zen 2. Come una settimana prima infatti, la scuola era tornata nuovamente nell’incubo e nella disperazione: gli armadi rimessi in piedi a fatica con l’aiuto delle mamme e degli stessi alunni, dopo l’ultima incursione sono stati di nuovo aperti e buttati giù. Chi è entrato ha lasciato tracce di urina in più aule.

“Davvero non ce lo aspettavamo – aveva dichiarato la preside Daniela Lo Verde – sembra proprio uno sfregio alla scuola. Abbiamo lavorato sodo per sistemare tutte le aule. Non è giusto adesso ricominciare da zero”.

Dopo il nuovo attacco vandalico, si era schierata con la scuola la stessa Ministra Azzolina che aveva affidato ad un post su Facebook il suo pensiero: “Dopo l’ennesimo atto vandalico ai danni della scuola ‘Falcone’ di Palermo, ho nuovamente contattato la dirigente scolastica, Daniela Lo Verde, per esprimere la massima vicinanza ad una comunità scolastica duramente colpita. Come ho detto a lei, presto sarò a Palermo. È evidente che questa scuola faccia paura. Ma lo Stato c’è, sono in contatto con la Prefettura, dobbiamo proteggere quella scuola. Servono segnali chiari e immediati per chi pensa di poter attaccare un simbolo dell’educazione alla legalità. La scuola Falcone non si piegherà e il Ministero le sarà accanto. Ricompreremo subito tutto ciò che è stato rubato o distrutto e io stessa porterò questo messaggio di persona, con chiarezza”.

Ieri domenica mattina la Ministra Azzolina è andata personalmente presso la scuola Giovanni Falcone allo Zen 2 per portare la sua solidarietà e l’impegno dello Stato davanti a questi atti delinquenziali.  La Ministra è arrivata molto presto e ha fatto il giro dei plessi della scuola con la preside Daniela Lo Verde che ha raccontato tutte le criticità quotidiane. 

Ad accogliere la ministra il prefetto Giuseppe Forlani, il comandante della Caserma dei Carabinieri dello Zen, Davide de Novellis e il direttore dell’ufficio scolastico regionale Stefano Suraniti.

La Ministra rivolgendosi ai professori della Falcone riuniti in aula magna ha detto loro “Grazie per tutto quello che fate per la scuola che è la casa del futuro e per molti studenti è la prima casa. È il minimo essere qua, non ho fatto nulla di speciale. Siete voi i veri eroi del Paese, sono io a ringraziarvi. La Sicilia a settembre deve ripartire più forte di prima”.

Una professoressa di italiano rivolgendosi alla Ministra ha fatto presente che quella dello Zen “È una scuola diversa dalle altre dove si sposa accanto ai ragazzi anche il quartiere e le famiglie. Noi lo facciamo perché crediamo nello Stato è nel senso del dovere. I ragazzi sono meravigliosi ma non hanno gli stessi diritti degli altri. Non hanno neppure i libri”.

La preside Daniela Lo Verde ha sottolineato il lavoro anche sociale del corpo docente e dell’istituto “Le nostre attività sono concrete, non sono classiche lezioni, proviamo a fargli vivere delle esperienze: gite, cinema, mai a pagamento. Cerchiamo sempre autotassandosi o chiedendo aiuto, tutti i miei professori si fanno avanti. La scuola è nostra, di tutti noi, è la nostra casa. Durante il lockdown abbiamo fatto di tutto per non perdere i ragazzi. E per stare vicino alle famiglie. Vogliamo ringraziare davvero il ministero e la Ministra perché ci stanno vicino con fatti concreti. È un regalo meraviglioso, ci sentiamo abbracciati, uno stimolo positivo per fare sempre di più”.

La Ministra ha annunciato che saranno migliorati tutti gli spazi disponibili nei plessi scolastici. I ragazzi avranno modo di andare in luoghi di cultura. Saranno potenziati anche gli organici. E ancora, nuovi arredi a partire dai banchi singoli per garantire la ripartenza a settembre e subito per scuole come la Falcone dello Zen 2 il sistema di videosorveglianza.  

“La scuola non si piega, lavoreremo per proteggerla al meglio”ha affermato la Azzolina – Oggi scatta anche un bando Pon che permetterà alle scuole come la Falcone di avere dei fondi per acquistare i libri di testo, zaini e altri materiali didattici per gli studenti che non possono permetterseli”.

Il tour della Ministra Lucia Azzolina nelle varie regioni, per prendere coscienza delle problematiche legate al rientro a scuola a settembre, continuerà in Sicilia martedì 7 luglio anche alla scuola Portella della Ginestra di Vittoria (Ragusa).

Mariella Musso

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mariella Musso

Mariella Musso

Direttrice didattica, professoressa di musica, maestra di danza e istruttrice di fitness presso Scuola di Danza Butterfly Giardini-Naxos (ME). Lauree AFAM Alta Formazione Artistica e Musicale in Didattica della Musica e dello Strumento I e II livello e in Discipline Musicali II livello indirizzo tecnologico presso Conservatorio di musica "A. Corelli" di Messina. Collaboratrice Redazione Sicilia e pubblicista Quotidiano ViviCentro. Ufficiale di gara presso Federazione Italiana Danza Sportiva - Diplomata Federazione Italiana Danza Sportiva - International Dance Association - Federazione Italiana Fitness - Liceo Linguistico Ferdinand De Saussure.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più