Quantcast

Banner Gori
Medicinal Cannabis Europe chiede una risoluzione del Parlamento europeo sulla cannabis medicinale
Convegni Salute e Scienze

Medicinal Cannabis Europe chiede risoluzione da proporre anche all’OMS

Medicinal Cannabis Europe chiede una risoluzione del Parlamento europeo sulla cannabis medicinale da proporre anche a livello di Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Medicinal Cannabis Europe chiede una risoluzione del Parlamento europeo sulla cannabis medicinale.I pazienti sperimentano un accesso diseguale alla cannabis medicinale in tutta Europa. Parallelamente, l’industria della cannabis medicinale deve affrontare una serie di quadri normativi specifici per paese che ne ostacolano lo sviluppo.

Il 13 ottobre 2020, i membri del Parlamento europeo (MEP) Frédérique Ries, Alex Agius Saliba e Tilly Metz in collaborazione con Medicinal Cannabis Europe hanno affrontato soluzioni praticabili e chiesto un approccio europeo sulla cannabis medicinale. Come passo successivo, Medicinal Cannabis Europe invita il Parlamento Europeo a lavorare su una risoluzione verso una definizione europea comune di cannabis medicinale, da proporre anche a livello di Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

La Convenzione unica dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) del 1961 sugli stupefacenti limita l’uso medicinale di alcune sostanze classificate come la cannabis. Tuttavia, le prove dimostrano che la cannabis medicinale può essere efficace contro un’ampia gamma di malattie e disturbi (ad es. Sclerosi multipla (SM), epilessia, fibromialgia). Viene anche impiegato per alleviare il dolore indotto da alcuni metodi di trattamento per varie malattie, incluso il cancro.

Attualmente, gli Stati membri europei applicano regole diverse per la produzione, la concessione di licenze e la distribuzione di medicinali di alta qualità a base di cannabis. La frammentazione del quadro normativo ostacola l’accesso dei pazienti alle cure di cui hanno bisogno e impedisce lo sviluppo di una catena del valore della cannabis medicinale europea veramente autorizzata.

Il 13 ottobre, la Commissione europea, i deputati al Parlamento europeo, le comunità scientifiche e di pazienti e i rappresentanti dell’industria si sono riuniti per la conferenza “verso un approccio europeo sulla cannabis medicinale”. Hanno discusso gli ostacoli che i pazienti devono affrontare per accedere alla cannabis medicinale, le lacune che potrebbero essere colmate nella ricerca e nell’innovazione e hanno delineato approcci che potrebbero essere considerati rilevanti per un approccio paneuropeo sulla cannabis medicinale.

Il presidente von der Leyen ha impegnato la Commissione ad affrontare eventuali nuove risoluzioni del Parlamento con atti legislativi, qualora siano richieste proposte legislative. Pertanto, Medicinal Cannabis Europe continuerà a lavorare con i deputati al Parlamento europeo per avviare e lanciare una risoluzione del Parlamento per aprire la strada a una definizione europea di cannabis medicinale, un primo passo verso un approccio europeo sulla cannabis medicinale.

medeicinal cannabis europeL’europarlamentare Frédérique Ries (Vicepresidente, Renew Europe) ha dichiarato: La cannabis medicinale ha un potenziale inutilizzato. Può migliorare la qualità della vita dei pazienti alleviando il dolore indotto da disturbi e trattamenti. Un approccio europeo alla cannabis medicinale è fondamentale per il beneficio dei pazienti e della comunità di ricerca, assicurando al contempo il solido sviluppo di un’industria europea della cannabis medicinale autorizzata.

Stuart Lambie, Segretario Generale per la Cannabis Medicinale Europa, ha dichiarato: La conferenza odierna segna l’inizio di un nuovo viaggio per un approccio europeo alla cannabis medicinale. Convenzioni obsolete ostacolano l’equo accesso dei pazienti ai farmaci e mettono a repentaglio la creazione di un’industria autorizzata veramente europea. La dipendenza dell’Europa dalle importazioni la rende vulnerabile dai fornitori di paesi terzi, minacciando la continuità della fornitura per i pazienti. Nei prossimi mesi continueremo a coinvolgere i membri del Parlamento europeo per facilitare l’emergere di una risoluzione che porterebbe passo dopo passo un cambiamento di paradigma a livello europeo.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Santa Sarta

corrispondente per vivicentro
vicepresidente e founder Comitato Pazienti Cannabis Medica

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più