Quantcast

Palazzo Chigi Roma (2010)
Politica

Il Governo non arretra nei confronti di Bruxelles

Il governo non arretra e continua a difendere la manovra nonostante le critiche di Bruxelles su deficit, debito e rischio di una procedura di infrazione all’orizzonte.

La manovra è incredibilmente solida e punta sulla crescita, ribadisce il ministro dell’economia Giovanni Tria. Luigi Di Maio attacca Austria e Olanda schierati a favore di una procedura di infrazione contro l’Italia perché la legge di bilancio non rispetterebbe il patto di stabilità e crescita. Si chiedono la manovra lacrime e sangue, afferma Di Maio mentre Matteo Salvini aggiunge: austriaci e olandesi ci lascino lavorare. Il governo ha fatto importanti correzioni alla manovra a saldi invariati, spiega il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che la prossima settimana sentirà il Presidente della Commissione Europea Junker per concordare un faccia a faccia.

“mi siederò non per chiedere come valutare, come modulare la procedura di infrazione, ma per invitarlo a considerare di non avviarla”

Alla camera intanto si lavora alla manovra.

Ora gli emendamenti alla manovra sono in totale 3.500 di cui 450 della maggioranza. Lega e 5stelle propongono di tassare le bevande zuccherate, come la coca-cola, per coprire l’esclusione dell’Irap per le partite IVA fino a 100.000 €. Tra le novità spiccano anche ritorno del bonus bebè e uno scudo anti-spread per le banche non quotate.

COLLEGATA:

La triade gialloverde, Salvini, Conte, Di Maio

Vertice sul decreto fiscale: salta il condono, carcere per evasori rinviato

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania