Cronaca

Gabrielli sul 20enne ucciso da un poliziotto:”Presto in dotazione i taser per prevenire questi episodi”; Salvini…

Il capo della Polizia Gabrielli annuncia:”Presto in dotazione i taser per evitare episodi simili”; Salvini si schiera dalla parte del poliziotto che ha sparato

Sulla vicenda di Jefferson Tomalà, il venntenne originario dell’Ecuador ucciso domenica a Genova dalla polizia nel corso di un tso (trattamento sanitario obbligatorio) durante il quale il ragazzo aveva ferito a coltellate un agente, oggi si registrano le dichiarazioni del ministro dell’Interno Salvini e del capo della polizia Gabrielli. Dichiarazioni, raccolte da laRepubblica, molto diverse fra loro, con un Gabrielli che fa visita all’agente ferito, ma che allo stesso tempo annuncia di voler prevenire episodi del genere per non causare altre tragedie; mentre Salvini punta tutto sulla difesa della polizia e dell’agente che ha sparato.
Ho trovato bene entrambi gli agenti – ha detto il prefetto Gabrielli – il collega ferito ancora con i postumi è scosso, ringrazio i medici e la struttura sanitaria per la cura dell’aspetto chirurgico ma anche per quello psicologico, molto importante. Vale anche per il giovane collega, che è stato risolutivo, anche se queste vicende lasciano sempre un aspetto di amarezza, perché quando muore una persona, anche se è una persona che delinque, che si è posta in una condizione di offesa nei nostri confronti, credo che non sia mai una cosa positiva e mi fa piacere che di questo ne abbia contezza anche il collega, perché mai dobbiamo perdere quel profilo di umanità che alla fine contraddistingue la nostra attività. Ovviamente siamo molto fiduciosi nell’iter giudiziario, abbiamo massima assoluta e completa fiducia nei confronti del loro operato”.
Ma Gabrielli ha soprattutto voluto annunciare che “presto i poliziotti avranno in dotazione i taser (pistole elettriche) così potranno agire in ulteriori condizioni di sicurezza e potranno non arrecare danno eccessivo alle persone in certi interventi“.

Il commento di Salvini arriva sulle sue pagine social:”Non solo da ministro, ma da cittadino italiano e da papà sarò vicino in ogni modo possibile a questo poliziotto che ha fatto solo il suo dovere salvando la vita a un collega” lanciando poi l’hastag #iostoconchicidifende riferendosi proprio alla vicenda del giovane ecuadoregno ucciso dal poliziotto.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania