2023 è un anno di rincari: dalla benzina ai trasporti

I rincari del 2023 sono una preoccupazione per gli italiani, secondo una recente stima, le famiglie potrebbero dover affrontare una stangata media di 2.435 euro [3]

2023 è un anno di rincari: dalla benzina ai trasporti

  • Benzina: sul servito prezzi medi attorno ai 2 euro al litro

Secondo un articolo di “Firenze Post” [1], i rincari nel 2023 riguarderanno anche il settore della ristorazione. Emiliano Citi, consulente della ristorazione e fondatore di Ristobusiness, ha evidenziato come il food-cost (il costo degli ingredienti) rappresenti una percentuale sempre più alta dei costi totali di gestione, passando dal 36% del 2021 al 44,5% del 2023 [2].

Oltre al settore della ristorazione, i rincari del 2023 potrebbero riguardare anche tasse, mutui, assicurazioni auto e benzina. Inoltre, sembra che anche gli assegni pensionistici subiranno una rivalutazione automatica, passando dall’80 all’85% per gli assegni fino a 4 volte il minimo.

Inoltre, a partire dal 2023, sarà possibile andare in pensione con 62 anni d’età e 41 anni di contributi. Tuttavia, è importante notare che queste misure potrebbero avere un impatto sulla sostenibilità a lungo termine del sistema pensionistico italiano.

In conclusione, i rincari del 2023 potrebbero riguardare diversi settori e avere un impatto significativo sulle famiglie italiane. Sarà importante tenere d’occhio queste tendenze e adottare strategie per gestire al meglio questi aumenti dei prezzi.

FONTI

[1] “Nel 2023 si può andare in pensione con 62 anni d’età e 41 anni di contributi. La rivalutazione automatica degli assegni è al 100% per gli assegni fino a 4 volte il minimo e dall80 all85 …”

[2] “Un aspetto affrontato anche da Emiliano Citi – Consulente della Ristorazione e Fondatore di Ristobusiness – in una recente conferenza sui rincari nella ristorazione dove, mettendo a confronto il 2021 con il 2022, ha evidenziato la diversa incidenza del food-cost sui costi totali di gestione, rispettivamente del 36% e del 44,5% (materie …”

[3] “Nel 2023 gli italiani rischiano di andare incontro ad una stangata media da +2.435 euro a famiglia a causa dei rincari di prezzi e tariffe che, purtroppo, proseguiranno anche nel corso del nuovo …”

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Juve Stabia, Pandolfi: “Il mister mi chiede solo di attaccare”

Luca Pandolfi, attaccante della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match perso contro il Crotone
[do_widget "HTML personalizzato"]