35.9 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Giugno 26, 2022

L’incredibile fiuto delle 2 Fiamme Gialle… Fanda e Jackpot VIDEO

Da leggere

Fanda e Jackpot, in forza alle Fiamme Gialle, scovano droga, armi e contanti, al porto di Civitavecchia. Sequestro di 54kg di hashish, una pistola 7,65, munizioni e 210.000 euro

L’incredibile fiuto delle Fiamme Gialle… Fanda e Jackpot VIDEO

Grazie all’incredibile fiuto di Fanda e Jackpot, in forza alle Fiamme Gialle, i finanzieri operativi nel porto di Civitavecchia, hanno effettuato il sequestro di 54 chili di hashish, una pistola calibro 7,65, munizioni e banconote per 210.000 euro.

Nel corso di un regolare controllo, durante gli sbarchi, nel porto di Civitavecchia, la Guardia di Finanza, seguendo le segnalazioni dei loro cani, hanno proceduto a due diversi sequestri.

Fanda, cane antidroga, ha fiutato, occultati all’interno di un autoarticolato proveniente da Barcellona, 4 borsoni contenenti 551 panetti di hashish.

L’autista del veicolo, un Italiano di 70 anni, è stato arrestato per l’ipotesi di reato di traffico di droga. L’uomo proveniva da Olbia.

Mentre Jackpot, all’uscita di un traghetto in arrivo da Barcellona, ha permesso ai Finanzieri di rinvenire e sequestrare, una pistola calibro 7,65 marca Browning di fabbricazione belga, illegalmente detenuta, assieme a 19 cartucce e banconote di vario taglio per oltre 210 mila euro.

Anche in questo caso l’autista, un Italiano di 34 anni, è stato arrestato per le ipotesi di reato di porto illegale di arma e riciclaggio.

Le misure sono state adottate allo stato delle attuali acquisizioni probatorie e, in attesa di giudizio definitivo, vale la presunzione di non colpevolezza.

Le due operazioni, coordinate dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, rientrano nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti messo in campo dalla Guardia di Finanza negli scali aeroportuali e portuali di accesso alla Capitale.

Non ci stancheremo mai di sottolineare l’importanza dei nostri amici a quattro zampe, che sempre dimostrano una generosità d’animo ai più sconosciuta.

Loro si mettono al nostro servizio, solo per amore, permettendo operazioni come questa ed altre, ancor più importanti, come cercare superstiti sotto le valanghe e i crolli o seguire le piste molecolari, lasciate da persone scomparse o dai colpevoli di crimini.

Dalle funzioni di accompagnamento ai non vedenti, fino alla possibilità di fiutare persino malattie come il cancro, i nostri impagabili amici, dovrebbero essere oggetto di approfonditi studi al fine di scoprire e valorizzare, ulteriori possibili collaborazioni ma soprattutto dovrebbero stimolare in noi, un maggior rispetto verso gli animali e le loro doti, specialmente di quelli che conosciamo meno.

Chi è capace di avvertire la presenza di un proprio simile a decine di chilometri di distanza, chi si feconda da solo, chi può far ricrescere un arto o vivere in condizioni proibitive, andrebbe capito, forse imitato, comunque rispettato ed osservato, non certo eliminato, come selvaggiamente si è fatto nell’ultimo secolo.

Complimenti naturalmente anche alle Fiamme Gialle…

Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook!

L’incredibile fiuto delle 2 Fiamme Gialle… Fanda e Jackpot VIDEO / Francesca Capretta / Redazione

Alcuni altri articoli di Cronaca presenti nei nostri archivi:

Pirateria agroalimentare: 105 tonnellate di grano duro sequestrate

Gdf nucleo speciale beni e servizi: Pirateria agroalimentare. Sono oltre 105 le tonnellate di grano duro sequestrate in diverse regioni d’Italia dalla Guardia di Finanza

Medicina estetica: i Carabinieri dei Nas controllano 793 strutture VIDEO

Medicina estetica: i Carabinieri dei Nas controllano 793 strutture. Sanzionate 110 irregolari, chiuse 11 attività abusive e oscurati 8 siti

Monkeypox o vaiolo delle scimmie dopo il Covid e la Guerra in Ucraina

Il Monkeypox o vaiolo delle scimmie è una malattia infettiva virale causata dall’orthopoxvirus. Nell’essere umano il quadro clinico presenta alcune analogie con quello del vaiolo

30 anni fa la strage di Capaci: Falcone fu barbaramente assassinato

Quel giorno di 30 anni fa, adagiato su una collina che domina Capaci c’era Giovanni Brusca, e fu l’inferno .

Omicidio di Massimo D’Antona, 23° anniversario: il Presidente Mattarella

Ieri c’è stata la commemorazione per il 23esimo anniversario dall’Omicidio di Massimo D’Antona: La dichiarazione del Presidente Mattarella

Il ministro Carfagna in audizione: ‘Nessun cantiere FSC sarà fermato’

È previsto un ‘prestito’ dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione contro il caro prezzi, ma sarà reintegrato. Il ministro Carfagna: “In futuro, adotteremo il metodo PNRR”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy