24.9 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Tindaro Bisazza: Un Gigante Buono Scomparso Nel Nulla (M. Lo Piano)

Da leggere

Sono passati quasi 7 anni dal momento in cui Tindaro Bisazza, considerato da molti un gigante buono, è scomparso nel nulla.

Tindaro Bisazza : Un Gigante Buono Scomparso Nel Nulla (Mauro Lo Piano)

Quattro giorni dopo essere stato ricoverato in una casa di cura per malattie mentali a Castanea Delle Furie, piccola frazione a ridosso della Città di Messina, il giorno 8 Aprile del 2013, verso le 4 del mattino si è allontanato dalla struttura sanitaria.

Il ricovero era stato necessario perché aveva avuto problemi a livello mentale, per lunghi mesi era stato sottoposto a cure specifiche. A causa dei tanti farmaci che giornalmente gli venivano somministrati, viveva in uno stato confusionale, per dirla in breve, non era in grado di autogestirsi.

Nell’immediatezza della scomparsa erano state fatte ricerche intorno a tutto il comprensorio, il volto dello scomparso era stato postato sui giornali, le televisioni locali ne avevano parlato, il caso era stato trattato da Rai 3 su “Chi l’ha visto”.

La sorella dello scomparso aveva affisso personalmente le foto del fratello nelle principali Città siciliane, nelle piazze, nei bar, in tanti esercizi commerciali di tanti piccoli paesi dell’entroterra siciliano, tutto inutile, nessuna segnalazione era pervenuta ai familiari.

Agata, ancor oggi non sa darsi pace, è convinta che non sia stato fatto tutto il possibile per ritrovarlo, ha cercato in tutti questi anni di tenere accessi i riflettori sul caso, con la speranza che non cadesse nel dimenticatoio.

Una cosa sarebbe certa, Tindaro una volta allontanatosi dalla casa di cura, non sarebbe stato in grado di ritornare sui suoi passi. Il pericolo maggiore sarebbero stati i numerosi dirupi che erano a poche centinaia di metri dalla struttura sanitaria, non sarebbe improbabile che possa essere precipitato in qualche burrone.

Ora, a distanza di anni, Agata chiederà ancora una volta alle Autorità competenti che vengano riprese le ricerche, ricontrollate le zone impervie a ridosso della struttura, magari con l’ausilio dei cani molecolari, con mezzi più sofisticati.

In merito alla triste vicenda desidero aprire una parentesi :

Conoscevo personalmente Tindaro, veniva spesso nel mio studio di Analisi Cliniche a farsi controllare, era affettuoso, mite, ossequioso, una vera persona per bene.

Più volte abbiamo fatto colazione assieme, nonostante i suoi problemi era un piacere stare in sua compagnia, un gigante buono che non dava fastidio a nessuno.

Agata si chiede, se fosse scomparso un familiare di qualche persona altolocata, le ricerche si sarebbero protratte per un tempo molto più lungo? Certamente la risposta sarebbe stata positiva, solo che come spesso accade, non tutti i cittadini hanno la stessa valenza.

Tindaro Bisazza: Un Gigante Buono Scomparso Nel Nulla / Mauro Lo Piano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy