Cronaca Giudiziaria

- Pubblicità -

La storia di Raffaele Imperiale il narcos più ricco d’Europa

La storia di Raffaele Imperiale: da piccolo commerciante della periferia stabiese a narcos più ricco d’Europa, fino all’estradizione del 25 marzo.

Intervista a Gaspare Mutolo: Il lungo cammino verso la libertà

Gaspare Mutolo, collaboratore di giustizia da trent'anni, ex mafioso al fianco di Riccobono e Toto' Riina, ci racconta il suo percorso di redenzione, la scoperta della vita attraverso le piccole cose, la voglia di riscatto e le ali della libertà…

Ennesimo grido di allarme al governo: e la lotta alla mafia?

L’imprenditore sotto scorta di Rizziconi, Nino de Masi, lancia al governo, l’ Ennesimo grido di allarme che si unisce a quello di giuristi e magistrati, già caduto nel vuoto.

Oscurati dai NAS 30 siti web che offrivano farmaci anti Covid-19

Dopo i clisteri di candeggina a basso costo, imperversano sul web medicinali miracolosi contro il virus. Oscurati dai Nas 30 siti web.

Rizziconi o “Frittole”? L’Italia del Medioevo oggi

Ricorderete lo sgomento di Benigni e Troisi, nel ritrovarsi catapultati a Frittole, nell'Italia medioevale durante un giro in auto.

Caso Lucano. Cosa vuoi di più dalla vita? E la chiamano giustizia!

La credibilità della Magistratura sembrava in ribasso, quasi morta, ma ecco che arriva il caso Lucano, un Accurso, e riappaiono segnali mioclonici: come in un cadavere.

Il Procuratore Gratteri: con questa riforma non viene assicurata alcuna “giustizia”

Il Procuratore Nicola Gratteri in una intervista al Fatto Quotidiano disapprova la Riforma Cartabia: meglio quella di Bonafede

Pandemia Covid-19: Aumentata la violenza contro le donne e i figli

Aumentata la violenza contro le donne e i figli siano soprattutto se in famiglia vi sono gravi perdite economiche o di lavoro.

Aumentata la violenza contro le donne: le richieste di aiuto

Nel 2020 le chiamate al 1522, il numero di pubblica utilità contro la violenza e lo stalking, sono aumentate del 79,5% rispetto al 2019.

Differenze di stile e trattamento, nei diversi “Programmi di protezione”.

Differenze di stile: I "mostri" sciolgono i figli dei "Collaboratori" nell'acido, altri li buttano via con l’acqua che hanno debitamente sporcata

Spes contra Spem. Come trasformare Caino in Collaboratore di Giustizia

Spes contra Spem. Lo Stato, la Giustizia, l’antimafia e l’informazione, un mondo di mezzo, fra mito e realtà, dove è tutto vero, anche il contrario...

La liberazione di Brusca scatena lo tsunami della dislessia giuridica

La liberazione di Brusca Giovanni, Collaboratore di Giustizia, i mandanti occulti che ancora comandano e che ora guidano e sfruttano l'indignazione.

Ultimo capitolo della serie “La Storia che non c’è”: Strage di Bologna

Fine della compilation dei gloriosi anni 60/70/80. La strage di Bologna chiude il mitico cofanetto ma la storia che non c’è continua...

La Storia che non c’è: Anni 60, 70, 80. Siamo al 16 Marzo 1978: caso Moro

La Storia che non c’è. Ed eccoci al 16 marzo del 78: il rapimento di A. Moro e il trucidamento della sua scorta. Il 9 Maggio, anche lui fu trucidato.

Compilation 60/70/80. Pippi Calzelunghe e le Brigate Rosse

I mitici anni 70 con le Brigate Rosse, le stragi dei neofascisti coi soliti “babbi” dei servizi segreti, gli accordi, i Golpe e le trattative losche

Ancora anni 70: Correva sempre l’anno 74, a Milano ancora non si beveva

Compilation anni 60/70/8 - Ancora anni 70: dalla "Strategia della tensione" ai "babbi in autogrill”. Come si cambia. (Parte 2)

Uno sguardo sulla società italiana degli anni ’70 (Parte 1)

Strategia della tensione, terrorismo e lotta armata, nei ricordi della nostra Pippi Calzelunghe: uno sguardo sulla società italiana degli anni '70

Unica certezza: lo Stato non parla, commemora ma non ricorda. VIDEO

Dalla morte del bandito Giuliano ad oggi, niente è cambiato. Lo Stato non parla, commemora ma non ricorda. Di sicuro c'è solo che è morto.

Compilation 60-70. Lotta armata, Terrorismo e Strategie della tensione

Come si cambia. Da Pippi Calzelunghe alla Lotta Armata. I mitici anni 60/70 nel racconto di una bambina, che si affaccia alla vita.

Il Collaboratore Antonino Filocamo è morto sotto protezione. Suicidio! (?)

Il Collaboratore Antonino Filocamo è morto sotto protezione. L’ipotesi, al momento, è suicidio.. destinato forse al titolo di "eccellente".

Ultime Notizie