Belgio-Canada 1-0, un gol di Michy Batshuayi piega un bel Canada

Belgio-Canada 1-0, un gol di Michy Batshuayi piega un bel Canada. Opaca la prestazione dei diavoli rossi che hanno sofferto molto in questa gara. Ne viene fuori la gara che non ti aspetti: non è il Belgio a fare la partita ma è il Canada che tiene in scacco i diavoli rossi per larghi tratti della gara non meritando affatto la sconfitta di misura.

Le due squadre scendono in campo con moduli tattici assolutamente speculari: 3-4-3 per entrambi i tecnici.

Ma il Belgio fin dalle prime battute fa capire di essere solo lontano parente della squadra che per molto tempo è stata in testa negli ultimi anni nella classifica del Ranking FIFA pur non vincendo nessun trofeo importante.

Nel primo tempo è il Canada a farla da padrona non limitandosi solo a contenere il Belgio ma facendo la gara. L’occasione grande per il Canada arriva al minuto 9 per un rigore concesso per fallo di mani di Carrasco su tiro ravvicinato di Buchanan. Negati inoltre due rigori apparsi abbastanza netti al Canada.

Alla fine il Belgio si porta in vantaggio al minuto 44 con una verticalizzazione di Alderweireld per Batshuayi che sfrutta il lancio lungo e brucia la difesa canadese siglando il gol decisivo che determina la vittoria dei diavoli rossi.

Nella ripresa il Canada prova a fare il possibile per segnare il gol del pari ma si deve scontrare con la dura difesa del Belgio, molto efficace nel difendere il risultato pur con qualche affanno di troppo. A pochi minuti dalla fine Larin di testa impegna severamente Courtois ma è l’ultima azione per i canadesi che non trovano il pari che pure avrebbero meritato.

IL TABELLINO DEL MATCH E LE PAGELLE DI BELGIO-CANADA.

BELGIO (3-4-2-1): Courtois 7; Dendoncker 5,5, Alderweireld 5,5, Vertonghen 5,5; Castagne 6, Witsel 6, Tielemans 5 (dal 46′ Onana 5,5), Carrasco 5,5 (dal 46′ Meunier 6); De Bruyne 5,5, E. Hazard 5,5 (62′ Trossard 6); Batshuayi 7 (78′ Openda sv).
CANADA (3-4-3): Borjan 6; Johnston 6, Miller 5,5, Vitoria 6; Laryea 6 (74′ Adekugbe 6), Hutchinson 5 (dal 58′ Koné 6), Eustaquio 6 (80′ Osorio sv), Buchanan 6 (80′ Millar sv); David 5,5, Davies 5, Hoillet 5,5 (dal 58′ Larin 6)

BELGIO

Courtois 7: para il rigore di Davies e scusate se è poco oltre ad un intervento su Larin nel finale e altre parate salva-risultato.

Dendoncker 5,5: non sempre attentissimo nella difesa belga che soffre davvero troppo stasera.

Alderweireld 5,5: dai suoi piedi parte il perfetto lancio per il gol decisivo di Batshuayi, ma in difesa va spesso in affanno.

Vertonghen 5,5: preso molto spesso di infilata va in affanno insieme agli altri compagni di reparto.

Castagne 6: partecipa bene sia alla fase difensiva che a quella propositiva di appoggio all’attacco.

Witsel 6: è lontano parente del giocatore di qualche anno fa ma il suo lo fa a centrocampo.

Tielemans 5: ignorato dai compagni in almeno un paio di occasioni nel primo tempo, la sua presenza è impalpabile. Dal 46° Onana 5,5: prestazione insufficiente.

Carrasco 5,5: sicuramente tra i peggiori dei diavoli rossi. Non a caso arriva la sostituzione alla fine del primo tempo. Dal 46° Meunier: prestazione sufficiente anche se già ammonito rischia anche il secondo cartellino.

De Bruyne 5,5: anche lui è la brutta copia del De Bruyne di qualche anno fa in nazionale. Da rivedere.

Hazard 5,5: prova opaca, pochi spunti e mancanza di continuità. Dal 62° Trossard 6: non fa rimpiangere Hazard nei pochi minuti in cui è in campo.

Batshuayi 7: match-winner e pericolo costante per la difesa canadese e non è poco in una serata particolarmente negativa per il Belgio. Dal 78° Openda: senza voto.

 

CANADA

Borjan 6: sul gol del Belgio non può niente, per il resto ordinaria amministrazione.

Johnston 6: prestazione sufficiente e mai in affanno contro gli attaccanti del Belgio.

Miller 5,5: buone chiusure e forse qualche errore di troppo in occasione del gol del belgio.

Vitoria 6: buona prestazione senza affanni ed è tutto dire contro un attacco come quello dei diavoli rossi.

Laryea 6: buona gara e cerca anche di dare sostegno alle manovre offensive in più di una occasione. Dal 74° Adekugbe 6: senza infamia e senza lode.

Davies 5: svaria su tutto il fronte dell’attacco ma commette il gravissimo errore di sbagliare dal dischetto con un tiraccio che decide in negativo il match.

Hutchinson 5: tra i peggiori dei suoi. Dal 58° Konè 6: si vede molto nel finale ma non trova il guizzo giusto.

Eustaquio 6: buona prova di sostanza e qualità. Dall’80° Osorio: senza voto.

Buchanan 6: dal suo tiro arriva il rigore che potrebbe decidere in match. Poi tanta efficacia e tanta sostanza per il Canada. Dall’80° Millar: senza voto.

David 5,5: molto attivo anche lui su tutto il fronte dell’attacco ma non riesce ad incidere.

Hoillet 5,5: tra i meno incisivi dei suoi in attacco, non lascia traccia sul match. Dal 56° Larin 6: sfiora di testa il gol del pari nel finale.

Belgio-Canada – La sintesi del match. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Pagelle e Highlights Brasile-Svizzera (1-0), Mondiale Qatar

Brasile-Svizzera – Il Brasile vince contro la Svizzera e vola agli ottavi di finale con una giornata d’anticipo. #brasile #svizzera #calciomondiale2022 #pagelle #highlights

Sorrento-Casertana 2 a 1: l’atteso derby si tinge di rossonero

I costieri riprendono la marcia superando di misura i falchetti con le reti di D’Ottavi e Serrano. Grande festa sugli spalti dello stadio Italia.