Mister Sottili Juve Stabia

Sottili: “Paganese squadra viva. Sarà una battaglia questo derby ma giochiamo per vincere”

Stefano Sottili, tecnico della Juve Stabia, ha presentato in conferenza il derby Paganese-Juve Stabia

Stefano Sottili, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Paganese in programma domani alle 17:30 allo stadio “Marcello Torre” e valevole per la diciassettesima giornata del campionato di Lega Pro Girone C. 

Le dichiarazioni di Sottili sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Il bello del calcio campano è che ce ne sono tantissimi di derby. Sono gare che vorresti sempre giocare perchè hanno un fascino particolare. Manca però la tifoseria ospite ed è un rammarico perchè non è la stessa cosa. 

Noi giochiamo sempre per vincere. Ci confronteremo con un avversario che non la pensa come noi e vedremo tra le due chi sarà stato più bravo. 

E’ un’ulteriore opportunità la gara di domani e sinceramente al di là del risultato a Torre del Greco che ci deve essere di insegnamento, è stata anche quella una prestazione positiva. Con la Paganese sarà una battaglia e molto dipenderà – continua Sottili – anche delle previsioni meteo che potrebbero influire sul terreno di gioco. Ma ci dobbiamo far trovare pronti perchè sarà un derby combattuto e dobbiamo mettere in campo tutte le componenti che ci vogliono in un derby

La gara di Monopoli ha detto che la Paganese è viva ed è in una buona condizione psico-fisica. Dopo il rigore subito hanno perso i nervi e hanno subito due espulsioni ma la squadra contro un avversario di prima fascia è stata sempre viva e ha concesso poco. Troveremo un avversario forte – continua Sottili – e a maggior ragione in casa loro. Sarà una battaglia questo derby. 

Esposito è tornato a disposizione mentre Schiavi, Squizzato e Troest proseguono nel loro percorso ma ancora non possono dare il loro contributo alla squadra e non saranno disponibili. 

Non sta pesando l’assenza di Schiavi per ciò che stiamo facendo. Ma è sicuramente un’alternativa in più così come Berardocco. Ti da la possibilità di andare anche a giocare col centrocampo a tre. Ti da la possibilità di far rifiatare Stoppa o impiegarlo da esterno offensivo. 

Nell’ultima gara Eusepi è stato determinante nel far giocare bene i compagni. Ha alzato il livello qualitativo nel far salire la squadra e innescare i giocatori che giocano sotto di lui. Sono contento della crescita di Eusepi – continua Sottili – nella manovra della squadra. E’ chiaro che lo vorremmo mettere più in condizione di tirare in porta. 

La società non ha posto vincoli sul discorso minutaggio. Quando i giovani andranno in campo sarà perchè lo hanno meritato in settimana negli allenamenti. Sicuramente potremo sbagliare – aggiunge Sottili – ma non ci tireremo mai indietro. Ho un gruppo che è un piacere allenare. Si vorrebbero sempre allenare e restare oltre in campo. 

Dobbiamo pensare solo alla gara di Pagani, sono tre punti importanti come lo saranno quelli col Potenza. Pensiamo a raccogliere il massimo e farci trovare pronti da un punto di vista agonistico perchè sarà una battaglia. In questo momento – conclude Sottili – non occorre pensare a fare delle previsioni a lunga gittata”.