Sorrento-Paganese 2 a 2: è pari e spettacolo allo stadio Italia

LEGGI ANCHE

Succede tutto nel primo tempo. I costieri vanno avanti 2 a 0, ma gli ospiti recuperano il doppio svantaggio e salvano il primo posto.

Si chiude in pareggio la sfida di cartello della ventisettesima giornata del girone G tra Sorrento e Paganese. In uno stadio Italia gremito dai tifosi di casa (assenti quelli ospiti a causa del divieto di vendita dei tagliandi nella provincia di Salerno) e ribollente di passione rossonera, le due squadre hanno dato vita ad una battaglia dal fischio d’inizio fino all’ultimo minuto. Un primo tempo scoppiettante è bastato da solo a fissare quello che è stato poi il 2 a 2 finale.

Le reti di La Monica e Badje, intervallate dal rigore sbagliato da Herrera, hanno illuso i costieri, avanti di due lunghezze al 22’ ma incapaci di gestire il vantaggio, annullato dalle marcature di Di Somma e De Felice che hanno riportato la Paganese in partita a ridosso dell’intervallo. Senza altri gol nella seconda frazione, ma con veementi proteste da parte rossonera nei confronti della terna arbitrale, gli uomini di Maiuri e Giampà si sono divisi la posta in palio, tra gli applausi del pubblico sorrentino comunque soddisfatto della prestazione dei propri beniamini.

Arzachena-Sorrento 1 a 1: Petito acciuffa i sardi allo scadere

SORRENTO vs PAGANESE: la cronaca

1° TEMPO

In occasione del tanto atteso derby tra la seconda e la prima forza del girone G, Maiuri sceglie di lasciare in panchina Simonetti, per puntare su un tridente leggero composto da Gaetani, Petito e Badje. Punta invece sull’artiglieria pesante Giampà.

La posta in palio è alta, e sin dall’inizio l’aggressività in campo è alta. Parte bene il Sorrento, che rinchiude la Paganese nella propria metà campo. I rossoneri si fanno subito notare in attacco, al 7’ Francesco Todisco manda alto sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Un minuto dopo arriva il vantaggio: giocata rapida di Badje sulla sinistra che trova il fondo e mette in mezzo, Petito cicca l’intervento ma è bravo La Monica a spedire la sfera in rete. All’8’ è 1 a 0 per i costieri.

Gli azzurrostellati tentano la reazione, con un bolide di De Felice che sfiora l’incrocio dei pali, ma lo show rossonero continua. Al 16’ Badje viene colpito duramente in area da Moro: l’arbitro assegna il rigore ai padroni di casa senza pensarci. Oltre al danno la beffa, perché il portiere della Paganese è costretto alla sostituzione. Entra in campo Pinestro, che para clamorosamente il tiro dal dischetto di Herrera, al secondo penalty sbagliato in stagione.

Poco male, poiché al 22’ il Sorrento trova comunque il raddoppio, che porta la firma di un ispiratissimo Badje. Petito crossa, il gambiano indirizza la palla con il tap-in vincente. La partita sembra indirizzarsi già in senso positivo per il team di Maiuri alla metà del primo tempo.

Il match è ancora lungo, e a ricordarlo a tutti ci pensa Di Somma, che accorcia le distanze al 28’. Dagli sviluppi del corner conquistato grazie alla bordata di Sicurella, deviata da Del Sorbo, il difensore ex Casertana deposita in rete di testa su una disattenzione della difesa sorrentina. La squadra dell’Agro, ringalluzzita dal gol, acquisisce fiducia e si lancia all’arrembaggio.

Al 42’ D’Agostino cade in area, dopo un tocco da dietro di La Monica, ma il signor Silvestri lascia giocare. Due giri di lancette dopo proprio D’Agostino impensierisce Del Sorbo con un diagonale che viene prontamente respinto. Sul prosieguo dell’azione De Felice trova comunque il gol del pareggio, servito in area dove tutto solo calcia a botta sicura sul primo palo. Inaspettata rimonta della Paganese, che è stata brava a sfruttare un paio di dormite difensive dei rossoneri. Prima dell’intervallo, grande chance per il rinnovato vantaggio del Sorrento, con Badje che per poco non colpisce in spaccata l’assist al bacio di Petito, a tu per tu con Pinestro. Si chiude così sul 2 a 2 un primo tempo coi fuochi d’artificio.

2° TEMPO

Nel secondo tempo entrambe le compagini abbassano i ritmi. Il Sorrento ritorna al suo ruolo di direttrice del gioco, mentre gli azzurrostellati non hanno alcuna fretta né pressione, preferendo aspettare gli avversari nella propria metà campo. Iniziano a fioccare i cartellini gialli, soprattutto ai danni dei giocatori rossoneri.

Fino al 90’ è assedio da parte dei costieri. La Paganese si difende però bene e con ordine, e i costieri non riescono a creare nessuna reale palla gol. Sui calci da fermo sono attenti gli ospiti nell’annullare qualsiasi tipo di pericolo.

Al termine dell’incontro, dopo l’ennesimo episodio di una gara infinita, con Badje che subisce un fallo sul limite dell’area piccola, mister Maiuri viene addirittura espulso a causa delle proteste verso la terna arbitrale, evidentemente non ritenuta all’altezza. Alla fine il risultato finale resta quello del primo tempo, 2 a 2 e un punto a testa per Sorrento e Paganese.

Tutto resta dunque invariato in classifica, con gli uomini di Giampà che restano al primo posto e i costieri costretti ad inseguire a due punti di distanza. Ne approfitta la Casertana, che accorcia al terzo posto (vittoria per 3 a 0 sulla Vis Artena) e può tornare a dire la sua nel discorso promozione. Il finale di stagione si prospetta infuocato.

TABELLINO

SORRENTO vs PAGANESE 2-2

Marcatori: 8’ La Monica (S), 22’ Badje (S), 28’ Di Somma (P), 44’ De Felice (P)

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G., Cacace, Fusco, Todisco F.; La Monica (74’ Erradi), Herrera, Carotenuto (80’ Cuccurullo); Gaetani (63’ Scala), Petito, Badje. A disposizione: Cervellera, Bisceglia, Tufano, Selvaggio, Gargiulo, Simonetti. Allenatore: Vincenzo Maiuri

PAGANESE (4-3-3): Moro (16’ Pinestro); Faiello, Maccherini, Di Somma, Capone; Cusumano (87’ Fois), Del Gesso, Sicurella (76’ Iuliano); De Felice, Maggio (80’ Cipolla), D’Agostino (90’+2 Esposito). A disposizione: Verna, Campanile, Semonella, Dioh. Allenatore: Domenico Giampà

Arbitro: Alessandro Silvestri di Roma 1

Assistenti: Gianmarco Macripò di Siena e Francesco Festa di Barletta

Ammoniti: La Monica, Fusco, Herrera, Cacace (S); Sicurella, Iuliano (P)

Recupero: 5’ pt e 5’ st


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Minorenne in Coma Etilico a Napoli: Salvato dal 118 nel Centro Storico

Un ragazzo di 16 anni è stato salvato dal 118 dopo essere stato trovato in coma etilico nel centro storico di Napoli.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare